Erede Mancini: hanno già ‘scelto’ il sostituto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:20

L’Italia non riesce proprio a rialzarsi. Contro l’Austria è arrivata un’altra sconfitta pesante: occhio al futuro di Mancini e al possibile sostituto

L’Italia di Roberto Mancini proprio non riesce a trovare la continuità sperata e attesa: ieri sera contro l’Austria è arrivata l’ennesima dimostrazione.

Erede Mancini: hanno già 'scelto' il sostituto
Mancini ©LaPresse

Infatti, in un’amichevole dal sapore beffardo, giocata poco dopo l’inizio del Mondiale in Qatar, gli Azzurri hanno mostrato nuovamente il loro volto peggiore. Nella sconfitta ci sono state poche cose da salvare: il 3-4-3 varato dal Ct ex Inter e Manchester City non ha funzionato a dovere e Giacomo Raspadori è parso in difficoltà da punta pura. Insomma, ci sarà tanto da riflettere e da cancellare in un 2022 che è stato sportivamente drammatico per il nostro Paese. Le responsabilità per il secondo Mondiale di fila non giocato e un futuro su cui molti hanno seri dubbi non possono più ricadere solo sui calciatori e molto tifosi hanno seri dubbi sul progetto portato avanti da Mancini. Riflessioni che vanno avanti, però, anche per il tecnico di Jesi e che portano anche a ragionare sull’eventuale sostituto sulla panchina della Nazionale. In tutto ciò, c’è chi ha già le idee ben chiare.

Enigma Mancini: i nostri utenti sanno già chi è il sostituto migliore

Erede Mancini: hanno già 'scelto' il sostituto
Ancelotti ©LaPresse

In conferenza stampa postpartita, Mancini ha ammesso che i suoi hanno meritato la sconfitta ed è parso un po’ triste, quasi inerme di fronte all’ennesima prestazione insoddisfacente dei suoi. In molti hanno sottolineato come, in realtà, l’allenatore stia riflettendo sul suo futuro. Per questo abbiamo chiesto ai nostri utenti su Twitter quale sarebbe il sostituto migliore, in caso di addio del tecnico di Jesi. Ha vinto nettamente Carlo Ancelotti con il 48,9 % dei voti, ma al secondo posto i tifosi vorrebbero ancora la conferma di Mancini. Al terzo e al quarto posto rispettivamente ci sono Antonio Conte e Massimiliano Allegri.

La carica umana, le doti tattiche e il fiuto tecnico dell’attuale allenatore del Real Madrid evidentemente fanno la differenza. Il nostro sondaggio ha dimostrato per l’ennesima volta come il gradimento nei suoi confronti sia un assoluto plebiscito. E senza dubbio sarebbe un’opzione di lusso per la nostra Nazionale. Il presente, però, si chiama Real Madrid, in un idillio che non dà la sensazione di potersi concludere a breve termine. E per l’Italia, dunque, non resta che sperare in Mancini e che presto, con il nuovo anno, le cose tornino a brillare, come nell’Europeo.