TV PLAY | Juve-Milinkovic, annunciata la data: “Lotito è nervoso”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:44

Il centrocampista serbo è diventato uno dei principali obiettivi del club bianconero alla luce del contratto in scadenza nel giugno 2024

Tra i protagonisti del prossimo Mondiale con la maglia della Serbia, Milinkovic-Savic ha fatto parlare parecchio di sé nelle ultime settimane per via delle voci insistenti che lo vedrebbero in futuro alla Juventus. Il centrocampista della Lazio ha infatti un contratto in scadenza nel giugno 2024 e non ha ancora avviato le trattative per il rinnovo con il club biancoceleste.

TV PLAY | Juve-Milinkovic, annunciata la data: "Lotito è nervoso"
Paolo Bargiggia su TV Play

Di un possibile trasferimento alla corte della Juve, si è parlato in diretta su Calciomercato.it in onda su TV Play con Paolo Bargiggia, il quale ha fissato come prima tempistica per la prossima estate: “Credo che assolutamente non lascerà la Lazio a gennaio. Un club in una posizione di classifica così invitante difficilmente lascia andare un giocatore del genere. Poi Lotito quando non vuole lasciar partire un giocatore in passato è andato anche in tribunale con Pandev per esempio. Il gradimento della Juventus c’è, Milinkovic ha il contratto fino al 2024, penso se ne parlerà in estate quando magari la Juventus dovrà sostituire Rabiot. Nonostante il contratto però non credo che le cifre richieste saranno basse”.

Calciomercato Juve, Bargiggia su Milinkovic: “Ha rifiutato il rinnovo”

TV PLAY | Juve-Milinkovic, annunciata la data: "Lotito è nervoso"
Milinkovic-Savic ©LaPresse

Un mercato dei bianconeri che, secondo Bargiggia, non ripercorrerà le spese dell’ultimo inverno: “I segnali che arrivano dalla Juventus non fanno pensare a un budget estivo anticipato come l’anno scorso per Vlahovic e Zakaria. Arrivano i segnali per un esterno destro, anche se sarà da rifare anche la corsia mancina in estate. Sento parlare di giocatori in prestito quindi difficile fare un investimento importante per Milinkovic-Savic a gennaio, calcolando poi che rientrerà Pogba. Poi ci sono i segnali che arrivano da Lotito che Milinkovic ha rifiutato il rinnovo, altrimenti non ci sarebbero parole così nervose.  Non ha asset da cui pescare per fare valore su cui fare mercato. Anche per Odriozola, stanno provando a parlare con l’intermediario che lo portò alla Fiorentina, c’è la volontà del ragazzo di andare alla Juventus, quindi è una cosa da seguire”.

Finestra invernale che secondo il giornalista potrebbe vedere l’Inter tra le più movimentate: “Colpi sensazionali non ne prevedo, qualcosa farà forse l’Inter che è avanti con il Valencia per il prestito di Jesus Vazquez e penso venderà Gosens. Musah invece non credo andrà in prestito all’Inter perché vogliono cederlo. La Juventus prenderà un esterno. Il Napoli non farà nulla. Poi se ci saranno colpi importanti meglio per noi”.

Infine, la provocazione di Bargiggia sul rapporto tra la Roma e Mourinho: “A Mourinho gli ha detto bene che ha vinto la Conference League, che è la vecchia Mitropa Cup. Meglio vincerla che perderla ovviamente, ma nulla di eclatante. Quello che mi sorprende di più non sono i tifosi ma la carta bianca della società. I Friedkin, con cultura americana, non credo siano abituati a questa mentalità. Senza fare nomi, ma gli attaccanti della Roma non credo siano contentissimi del lavoro fatto con Mourinho”.