ESCLUSIVO | Ferrero sulla Samp: “Vederla in mano a questa gente, mi fa male”. E su Ranieri… VIDEO CM.IT

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:44

In esclusiva ai microfoni di Calciomercato.it l’ex presidente della Sampdoria, Massimo Ferrero svela: “Vederla così mi fa male”

La Sampdoria vive uno dei periodi più difficili degli ultimi anni. La squadra si trova al penultimo posto in Serie A, con una sola vittoria in 15 partite. Il cambio in panchina fino ad ora sembra non essere servito e anche la questione societaria non aiuta di certo.

ESCLUSIVO | Ferrero sulla Samp: "Vederla in mano a questa gente, mi fa male". E su Ranieri... VIDEO CM.IT
Massimo Ferrero, ex presidente della Sampdoria

La Sampdoria infatti, dopo essere passata nelle mani di Marco Lanna, è alla ricerca di acquirenti, soprattutto per cercare di risanare il debito di 40 milioni di euro lasciato da Massimo Ferrero. Proprio l’ex presidente, ma ancora proprietario, Massimo Ferrero, intercettato in esclusiva da Calciomercato.it, ha lanciato un messaggio alla Sampdoria e ai suoi tifosi.

ESCLUSIVO | Ferrero ai tifosi della Sampdoria: “Li amo, anche se loro non mi amano”

ESCLUSIVO | Ferrero sulla Samp: "Vederla in mano a questa gente, mi fa male". E su Ranieri... VIDEO CM.IT
Massimo Ferrero, ex presidente della Sampdoria ©️LaPresse

La situazione societaria della Sampdoria continua a essere un nodo molto difficile da sciogliere. La società continua a cercare investitori, con 40 milioni di debito da risanare il prima possibile.

Intercettato in esclusiva da Calciomercato.it, l’ex presidente della ‘Doria’ Massimo Ferrero ha rivelato: “Io li amo anche se loro non mi amano. Dieci anni di lavoro della mia vita, vederli così, in mano a questa gente, mi fa male”. Poi l’ex presidente della Sampdoria, ma ancora proprietario, sul riprendere Claudio Ranieri in panchina preferisce non rispondere e chiude con un “Arrivederci”. Dunque la Sampdoria rimane comunque nel cuore di Massimo Ferrero che, anche se non lo dice in maniera esplicita, sembra voler aiutare i blucerchiati a riprendersi. La questione societaria sicuramente rimane la prima cosa da risolvere, ma poi anche sul campo bisognerà migliorare per cercare di risalire la classifica, visto che al momento la retrocessione, con una sola vittoria, sembrerebbe essere l’unica via.