La Juventus respinge Guardiola: la strada è tracciata

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:38

Il gioiello della Juventus finisce nei radar del Manchester City di Pep Guardiola. La strategia del club bianconero è chiara sul futuro del baby talento

Prima Miretti, adesso anche Fagioli. La Juventus mette in vetrina i suoi gioielli, decisivi per la rinascita della squadra di Massimiliano Allegri in campionato dopo le sue vittorie consecutive collezionate in Serie A dalla ‘Vecchia Signora’.

Calciomercato Juventus, pericolo City per Rovella
Pep Guardiola ©LaPresse

I due canterani stanno trovando continuità nell’undici titolare del tecnico, che nelle ultime uscite ha impiegato stabilmente nel centrocampo bianconero pure l’ex Cremonese, che in estate poteva lasciare nuovamente Torino per un nuovo trasferimento in prestito. Fagioli alla fine, per volere anche dello stesso Allegri, è rimasto alla Juventus e dopo l’eurogol di Lecce ha trovato un posto fisso nello scacchiere del mister livornese a suon di prestazioni convincenti e all’altezza della situazione.

Chi invece nel rush finale del mercato estivo ha lasciato la Continassa è Nicolò Rovella, accasatosi al Monza adesso allenato dall’ex Juve Palladino. Cessione solo a titolo temporaneo, perché la dirigenza della ‘Vecchia Signora’ crede nelle potenzialità del centrocampista classe 2001. Rovella si è inserito subito a meraviglia nell’undici brianzolo e con l’avvento in panchina dell’allenatore campano al posto di Stroppa le sue prestazioni sono ulteriormente migliorate. L’ex Genoa è un alfiere basilare dell’undici di Palladino, che a più riprese ha esaltato le doti e il talento di Rovella: “E’ un giocatore straordinario, fondamentale per noi perché garantisce qualità e dinamismo. Ha caratteristiche che è difficile trovare in altri calciatori“.

Calciomercato Juventus, come Fagioli e Miretti: il piano per Rovella

Non stupisce quindi che anche le big estere seguono con attenzione la crescita di Rovella, come ad esempio il Manchester City di Pep Guardiola che di recente ha inviato un suo emissario per seguire da vicino il centrocampista dalle tribune dell’U-Power Stadium. Il 20enne di Segrate, al pari di Carlos Augusto e Mota, è uno dei gioielli che si stanno mettendo maggiormente in mostra con la maglia del Monza e hanno attirato inevitabilmente l’interesse delle grandi squadre.

Monza, Palladino esalta Rovella
Rovella in azione ©LaPresse

Il piano tracciato però dalla Juventus per il futuro è abbastanza chiaro: un anno in prestito per giocare con continuità e proseguire nel percorso di maturazione, prima del definitivo salto alla Continassa. Allegri e la dirigenza della ‘Vecchia Signora’ sono consapevoli delle qualità del giovane centrocampista e le prestazioni fornite dall’ex Genoa in questa prima parte di stagione hanno convinto i vertici bianconeri. Di questo passo è naturale il ritorno alla casa madre la prossima estate di Rovella, che insieme a Fagioli e Miretti potrebbe formare nel prossimo futuro un trio giovane e tutto italiano nel centrocampo della Juventus. Rispedendo così al mittente eventuali corteggiamenti da parte delle big d’Europa…