“I furbetti del Mondiale”: la più colpita è la Juventus

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:56

Il Mondiale in Qatar ha rappresentato una grande distrazione per i giocatori di Serie A in questa prima parte di stagione: Juve al primo posto

Fin dai blocchi di partenza si poteva immaginare che questa non sarebbe stata una stagione come le altre: un Mondiale in inverno, infatti, stravolge tutte le dinamiche che precedono la kermesse più attesa. Anche la Serie A ha visto diversi giocatori porsi agli impegni con maggiore cautela, con la testa già in Qatar.

"I furbetti del Mondiale": la più colpita è la Juventus
Vlahovic e Di Maria©LaPresse

L’edizione odierna de ‘Il Giornale’ parla dei “furbetti del Mondiale”, riferendosi a tutti quei giocatori che hanno saltato grossi spezzoni di questa prima parte di stagione e ora stanno ritornando in forma proprio a ridosso del Mondiale. La società più colpita da questo fenomeno di ‘assenteismo patriottico’ è certamente la Juventus. Tutto è cominciato con Paul Pogba e il suo tentativo di non operarsi subito al menisco per provare ad essere a disposizione di Deschamps. Tentativo fallito rovinosamente, zero presenze con i bianconeri e mancata convocazione con la Francia. Anche Dusan Vlahovic, alle prese con la pubalgia, sta affrontando il rientro con il massimo della cautela per evitare delle ricadute che possano pregiudicarne il Mondiale con la Serbia. E, poi, c’è il capitolo argentini.

Non solo Juve, anche Lukaku e Dybala tra i “furbetti del Mondiale”

Convozioni ufficiali Qatar 2022: da Gosens a Lukaku e Origi, le scelte
Romelu Lukaku ©LaPresse

Diversi giocatori che rientrano nella categoria di “Furbetti del Mondiale” stilata da ‘Il Giornale’ sono di nazionalità argentina. Il prossimo sarà l’ultima Coppa del Mondo per Lionel Messi e per un blocco che vuole riuscire ad entrare nella storia, dopo aver vinto anche la Copa America. Leandro Paredes, Angel Di Maria e Paulo Dybala sono stati molto assenti negli ultimi mesi, ma stanno tornando tutti a disposizione proprio adesso. José Mourinho in conferenza ha anche tirato una frecciatina nei confronti della ‘Joya’, giocatore che ha dimostrato di essere fondamentale per la Roma.

Oltre alla banda argentina, poi, un altro big non ha rispettato le aspettative di inizio stagione. Si tratta di Romelu Lukaku, che in questa prima parte di stagione è stato a disposizione di Simone Inzaghi solamente per 5 partite: un totale di 256′ in campo con la maglia dell’Inter. Ora che il Mondiale è alle porte, però, l’attaccante sta sempre meglio ed infatti è arrivata la convocazione da parte del Belgio. Insomma, questo Mondiale invernale ha tolto tanti big alla Serie A.