CM.IT | Niente Mondiale per l’Italia, Casini: “La Nations League ha già compensato”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:26

A margine del Golden Boy 2022, ha parlato il presidente della Lega di Serie A. Tanti i temi trattati

Pochi giorni e sarà Mondiale in Qatar. Un Mondiale, che purtroppo non vedrà partecipare l‘Italia.

Serie A e Nazionale: Casini a Calciomercato.it
Casini a Calciomercato.it

Nonostante il fallimento, la squadra azzurra è ripartita da Roberto Mancini. Una scelta che sembra trovare d’accordo Lorenzo Casini. Il presidente della Lega Serie A, intercettato dai microfoni di Calciomercato.it, a margine del Golden Boy 2022, ha parlato del momento del calcio italiano, partendo proprio dalla Nazionale: “Tutti consideriamo la mancata qualificazione uno spiacevole episodio, che i risultati in Nations League hanno subito compensato. Forse siamo troppo severi con il calcio italiano”.

Fagioli e Miretti, il futuro dell’Italia è roseo – “Non solo loro, anche Raspadori al Napoli… C’è sempre stato un investimento delle squadre sui giovani”.

Si parla anche della lotta Scudetto. Non è un segreto che Casini faccia il tifo per il Napoli: “Ho smesso di tifare dal giorno delle elezioni, tifo per la Serie A e sono contento se abbiamo una rotazione delle squadre che vincono. E’ dal 2002 che vincono sempre tre squadre, un fenomeno che non ritroviamo in altre leghe europee. Quindi una rotazione fa bene, dopodiché il campionato è lungo…”

Serie A, Casini: “Nuovi fondi? E’ un segno positivo”

Serie A e Nazionale: Casini a Calciomercato.it
Lorenzo Casini ©LaPresse

Lega Serie A si smarcherà dalle altre leghe? “E’ uno dei tanti falsi miti – prosegue Casini -, la Premier League, ad esempio non è così smarcata come dite. E’ un tema antico che ricorre. Il sistema federale è un sistema che funziona. E’ importante che ci sia la partecipazione di tutti”.

Canale della Lega e questione fondi – “Sono temi di cui si è parlato e si parlerà sempre – prosegue il numero uno della Lega Serie A -. Per quanto riguarda il canale è addirittura previsto da una norma di legge, quindi non lo escludiamo andando avanti negli anni. Fondi? C’è stata già una vicenda che si è chiusa in maniera sanguinosa, rispetto al tipo di contrasti che si sono aperti. Adesso se ne sono manifestati altri e lo vedo come un segno positivo. Vuol dire che la Serie A è attrattiva e che c’è una crescita”.