Ultimatum Conte al Tottenham: il ritorno in Serie A si avvicina

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:15

Antonio Conte dopo la sconfitta interna contro il Liverpool ha lanciato un ultimatum al Tottenham: il ritorno in Serie A è ancora possibile

Il Tottenham non sta vivendo un periodo particolarmente felice, anche se in Champions League è arrivata la qualificazione al primo posto del girone: dopo la sconfitta contro il Liverpool, Antonio Conte ha lanciato un ultimatum a società e tifosi.

Conte lancia l'ultimatum al Tottenham: può tornare in Serie A
Antonio Conte©LaPresse

Nel big match di ieri, gli ‘Spurs’ non sono riusciti a resistere agl’impeti della compagine di Jurgen Klopp, con Momo Salah mattatore di giornata. Quello che ha infastidito Antonio Conte, oltre al risultato ovviamente, sono stati i fischi dei tifosi del Tottenham nei confronti dei giocatori. Nel post partita, il tecnico salentino ha sbottato: “Oggi sono rimasto deluso, è importante essere onesti. Dopo un anno abbiamo fatto molti miglioramenti, ma se qualcuno pensa che siamo pronti per vincere trofei devo dirgli che sarà davvero difficile. Siamo lontani dalle squadre più forti, che sono abituate a vincere”. Una presa di posizione netta, a cui ha seguito un vero e proprio ultimatum nei confronti dei tifosi della società londinese.

Conte avverte il Tottenham: “A fine stagione vedremo cosa accadrà” | E la Juve…

Ha stregato anche Conte: la Juve è accerchiata
Antonio Conte © LaPresse

Antonio Conte non è uno di quegli allenatori che si tiene dentro i malesseri e i cattivi pensieri, quando qualcosa non va lo esprime in maniera diretta a società e tifosi. Anche in questo caso ha voluto esprimere a chiare lettere il suo disagio nei confronti dei fischi della tifoseria. “Tutti devono capire la necessità di tempo e pazienza. Altrimenti possiamo perdere la passione e l’entusiasmo, che sono il mio carburante. Se ce l’ho allora va bene, in caso contrario continueremo questa stagione e poi vedremo cosa accadrà alla fine”. Il contratto di Conte con il Tottenham, è giusto ricordarlo, andrà in scadenza il prossimo 30 giugno.

Al momento nulla si è ancora mosso per il possibile rinnovo di contratto tra il tecnico salentino e il club inglese, con Fabio Paratici ai massimi vertici della dirigenza. In tutto questo, la Juventus continua a monitorare la situazione di Antonio Conte ed il suo ritorno a Torino è un scenario da non escludere per la prossima stagione. L’operato di Massimiliano Allegri verrà giudicato da qui alla fine della stagione: senza trofei o, addirittura, senza la qualificazione alla prossima Champions League l’addio sarebbe inevitabile. Conte, intanto, avvisa il Tottenham.