“Se ne accorge solo ora, Juventus spacciata”: Allegri stroncato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:15

Juventus attesa da una prova durissima contro il Psg, scenari in salita per i bianconeri e per Allegri anche in prospettiva

Questa sera, la Juventus saluterà, per questa stagione, il palcoscenico della Champions League. Avversario di prestigio per l’occasione allo Stadium, con il Psg di scena, ma bianconeri che affrontano la sfida in tono piuttosto dimesso.

"Se ne accorge solo ora, Juventus spacciata": Allegri stroncato
Massimiliano Allegri © LaPresse

Pesano l’eliminazione già avvenuta e la formazione che Allegri schiererà stasera, quanto mai incerottata. L’elenco degli assenti fa impressione: Pogba, Chiesa, Di Maria, Paredes, Vlahovic, Bremer, De Sciglio, Danilo, Akè, Kaio Jorge. Scelte di fatto obbligate, per una gara da affrontare comunque con serietà, con l’obiettivo di raggiungere almeno il terzo posto nel girone per continuare l’avventura europea per questa stagione in Europa League. Il clima, come detto, non è però dei migliori e sullo sfondo c’è anche il match di domenica sera in campionato con l’Inter di cui tenere conto e che potrebbe avere un suo peso ulteriore.

Juventus spalle al muro: “Ecco il vero obiettivo di stasera”

"Se ne accorge solo ora, Juventus spacciata": Allegri stroncato
Allenamento della Juventus prima della gara con il Psg © LaPresse

Ecco perché l’analisi di Tony Damascelli, de ‘Il Giornale’, a ‘Radio Radio’ è quanto mai impietosa nei confronti di Allegri e della sua squadra. Al netto della sfortuna, lo scenario attuale evidenzia tutte le responsabilità del tecnico e della società e le riflessioni sono d’obbligo. Più che pensare al cammino europeo, questa sera, secondo Damascelli, la Juventus dovrebbe porsi altri obiettivi: “E’ una partita spacciata per la Juventus, Allegri sarà costretto stasera a giocare con un 3-6-1 – ha dichiarato – Nel calcio tutto è possibile, certo, ma probabilmente sarà più importante badare che non si faccia male qualcun altro in vista della partita con l’Inter. Obiettivo Europa League? Anche se ci si riuscisse, bisognerà poi passare a febbraio attraverso uno spareggio tutt’altro che facile. Stasera più che altro la Juventus si gioca dei soldi, che non guastano mai, ma quelli interesseranno pure al Psg oltre che, naturalmente, il primo posto nel girone. E’ una situazione davvero complicata”. Non manca la stoccata conclusiva all’allenatore: “Allegri dice che è stato sbagliato qualcosa, ma se n’è accorto il 1 novembre…”.