Cinquantotto milioni in panchina: la Juventus ha scelto il post Di Maria

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:13

Il super acquisto si rivela un flop, la Juventus ha già trovato il sostituto di Di Maria: il piano dei bianconeri per il sì

Il destino è comune e non è certo di quelli di cui andare fieri. Acquistati in estate con la fama di calciatori in grado di far compiere il salto di qualità alla squadra, la prima parte di stagione ha detto tutt’altro.

Juve, scelto il post Di Maria
Di Maria © LaPresse

E’ il destino (triste) di alcuni dei grandi colpi del mercato estivo. Angel Di Maria è uno di questi: la Juventus lo ha corteggiato a lungo, ha atteso anche oltre il dovuto per avere il suo sì. L’argentino però non si è potuto dedicare anima e corpo alla causa bianconera. Qualche lampo della sua indiscutibile classe ma soprattutto tante assenze per infortunio e la sensazione che, anche se non sarà a gennaio, ma la sua esperienza bianconera è destinata a terminare a fine stagione. Ed allora la Juve deve già muoversi per trovare il sostituto ed è un’altra fin qui delusione estiva può essere l’occasione giusta.

Calciomercato Juventus, occhi su Raphinha

Raphinha idea Juventus per l'estate
Raphinha © LaPresse

Brasile e Argentina, a livello calcistico, hanno poco in comune, ma Raphinha e Di Maria condividono l’esperienza stagionale. Anche l’ex Everton è arrivato come il colpo più importante (dopo Lewandowski) del Barcellona ma, dopo un avvio positivo, le sue giocate sono naufragate come la squadra di Xavi.

Il brasiliano con passaporto italiano non è riuscito ad incidere e le statistiche sono lì a dimostrarlo. Un gol e due assist, troppo poco per chi appena qualche mese fa è costato poco meno di sessanta milioni di euro. Così, ‘fichajes.net’, parla di un Barcellona che non è soddisfatto del 25enne che sarebbe scivolato dietro ad Ansu Fati nelle gerarchie di Xavi pronto a metterlo con frequenza in panchina. Una situazione che la Juventus sta monitorando con attenzione, pensando ad un possibile affare in vista della prossima stagione.

La valutazione del  brasiliano complica sicuramente l’eventuale affare, ma la soluzione si potrebbe trovare importando la trattativa su un prestito o valutando la possibilità di qualche scambio come già fatto dai due club in passato con Arthur e Pjanic. Dall’Argentina al Brasile, l’erede di Di Maria potrebbe arrivare ancora dal Sudamerica.