Allegri ‘cancella’ Ronaldo: “È sempre stato lui il migliore al mondo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:44

Allegri ‘cancella’ Cristiano Ronaldo: “È sempre stato lui il migliore al mondo”. Le parole del tecnico della Juventus in conferenza stampa alla vigilia del PSG

La Juventus di Massimiliano Allegri, già eliminata, chiuderà domani sera il girone di Champions League contro il Paris Saint-Germain di Messi, Neymar e Mbappé.

Allegri 'cancella' Ronaldo: "È sempre stato lui il migliore al mondo"
Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus © LaPresse

Una sfida tutt’altro che scontata, con i bianconeri a caccia della qualificazione in Europa League e i parigini che cercheranno invece di strappare il primo posto ai danni del Benfica, impegnato sul campo del Maccabi Haifa. “Domani è una partita importante, è una conferenza strana per me perché è la prima della mia carriera senza più speranze di qualificazione agli ottavi”, ha dichiarato Allegri in conferenza stampa. Il tecnico bianconero si è espresso così sull’inizio di stagione della sua squadra: “L’eliminazione brucia tantissimo, sono ancora molto arrabbiato e dispiaciuto. Il fatto di non potersi confrontare da marzo in poi con i migliori d’Europa ci deve fare male dentro, creare rabbia e stimolo per quello che è il prosieguo della stagione. Bisogna avere una reazione, che i ragazzi hanno avuto a Lecce“.

“Le prestazioni fatte in Champions come risultati sono bruttissime – ha chiosato l’allenatore sul cammino europeo – e di conseguenza ti fa vedere anche i risultati fatti in campionato in modo più negativo di quanto sono. Ma al campionato penseremo dopodomani”. Allegri ha poi riservato anche una ‘frecciata’ nei confronti dell’ex bianconero Cristiano Ronaldo.

Juventus, la ‘frecciata’ di Allegri a Cristiano Ronaldo: incorona Messi

Allegri 'cancella' Ronaldo: "È sempre stato lui il migliore al mondo"
Cristiano Ronaldo con la maglia del Manchester United © LaPresse

Parlando di Messi, il tecnico della Juve si è espresso così: “È sempre stato il miglior giocatore al mondo, poi chiaramente non tutti gli anni sono uguali. Per lui quest’anno è straordinariamente importante, per il PSG e per il Mondiale. Ha 35 anni, sono gli ultimi anni della sua straordinaria carriera”. Parole che fanno sicuramente rumore, viste le stagioni passate insieme in bianconero, che confermano però il cattivo rapporto tra i due. In ogni caso, CR7 rappresenta il passato mentre Messi, domani sera, sarà uno degli avversari più temibili per Allegri e la sua Juve.