La crisi della settima sconfitta: ora la panchina traballa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:08

Un altro ko e ora per il tecnico la situazione comincia a farsi molto delicata. Ecco tutti i dettagli dopo la partita valevole per la undicesima di Serie A

Panchina bollente in Serie A. Un’altra sconfitta, maturata oggi nella sfida delle 15, mette il tecnico in una posizione piuttosto delicata. La società può adesso cominciare a prendere in considerazione la possibilità di un esonero per dare una svolta alla stagione.

Spezia-Fiorentina 1-2: Gotti a rischio
Pallone Serie A ©LaPresse

Stiamo parlando dello Spezia, oggi sconfitto dalla Fiorentina in casa. Il 2-1 dei viola è arrivato allo scadere, coi liguri in dieci dall’82’ a causa dell’espulsione di Nikolaou. Il gol di Cabral ha condannato la formazione di Gotti al settimo ko in campionato. Ora la classifica piange, Nzola e soci sono sedicesimi con appena 9 punti, appena tre lunghezze sopra la zona retrocessione. Il club con proprietà americana valuta, pensa al da farsi dopo l’ennesima caduta della propria squadra. Non si escludono scelte forti, come il licenziamento del tecnico arrivato in estate dopo l’addio di qualche mese prima all’Udinese. Per ora resta sotto osservazione, ma vedremo cosa accadrà nelle prossime ore.

Calciomercato Spezia, post Gotti: tre candidati e una ‘suggestione’

Spezia-Fiorentina 1-2: Gotti a rischio
Mister Gotti ©LaPresse

Chi, eventualmente, al suo posto? Occhio ai nomi di Andreazzoli, Ballardini (esperto di ingressi a stagione in corso) e D’Aversa, quest’ultimo ancora sotto contratto con la Sampdoria. Considerata la proprietà straniera e la presenza, in qualità di Ds, dello spagnolo ex Fiorentina Macia, potrebbe essere ingaggiato uno straniero o comunque un nome suggestivo come per esempio Tedesco, l’italo-tedesco molto stimato qui nel nostro Paese e reduce dall’esperienza al Lipsia. Attualmente anche lui è senza squadra.