“Vergogna”: è caos Moratti-Juve, si scatena la bufera

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:56

Le forti dichiarazioni dell’ex presidente dell’Inter, Massimo Moratti, su Juventus e Milan hanno generato numerose polemiche fra i tifosi

La rivalità fra Juventus e Inter è una delle più accese in assoluto nel panorama calcistico mondiale. Quando bianconeri e nerazzurri scendono in campo per affrontarsi faccia a faccia, ci si può davvero aspettare di tutto. Non a caso, lo scontro fra le due compagini viene definito ‘Derby d’Italia’, una definizione che rende perfettamente l’idea di quanto sia importante questa partita.

"Vergogna": è caos Moratti-Juve, si scatena la bufera
Massimo Moratti © LaPresse

Gli animi, anche a chilometri e chilometri di distanza, sono in fermento e la polemica è sempre dietro l’angolo. Specialmente, poi, nel caso escano dichiarazioni forti nei confronti dell’uno o dell’altro club. In tal senso, fa parecchio effetto l’intervista rilasciata dall’ex presidente della ‘Beneamata’ Massimo Moratti, intervenuto ai microfoni del ‘Corriere della Sera’ utilizzando parole dure anche in riferimento ai cugini del Milan: “La Serie A prima era manipolata e noi eravamo le vittime del sistema. Doveva vincere la Juventus. Se proprio non vincevano loro, allora toccava al Milan. Una vergogna, perché imbrogliare sui sentimenti della gente è la forma di disonestà più grande“.

E alla domanda se sia peggio il Milan o la Juventus, Moratti ha risposto sicuro: “La Juve, senza alcun dubbio“. Inoltre, rivendica con forza lo scudetto di Calciopoli: “Assolutamente. Sono consapevole del fatto che gli juventini si arrabbino, ma questo mi induce a rivendicarlo con maggior convinzione. Quello scudetto era il risarcimento minimo per i furti che abbiamo subito“.

Moratti attacca Juventus e Milan: tifosi scatenati sui social

"Vergogna": è caos Moratti-Juve, si scatena la bufera
Agnelli © LaPresse

Dichiarazioni forti, che – inevitabilmente – hanno letteralmente scatenato la furia di numerosi tifosi bianconeri e rossoneri sui social. Su Twitter, in panchina, si registrano tanti commenti critici in merito alle parole di Moratti. Di seguito alcuni esempi.