Conte-Juve, interviene Nedved: “Normale quando non raggiungi risultati”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:47

Il vicepresidente del club bianconero ha commentato ufficialmente i ‘rumors’ sull’attuale allenatore del Tottenham

Pochi minuti al fischio d’inizio di Lecce-Juventus, secondo anticipo della dodicesima giornata di Serie A dopo il poker rifilato dal Napoli al Sassuolo. Match di grande importanza per i bianconeri che cercano la terza vittoria di fila in campionato, ma soprattutto il riscatto dopo l’eliminazione dalla Champions League dello scorso martedì.

Conte-Juve, interviene Nedved: "Normale quando non raggiungi risultati"
Nedved su Dazn

Un primo bilancio sulla stagione dei bianconeri, nel pre-partita del Via del Mare, lo ha tracciato il vicepresidente della Juventus, Pavel Nedved: “Valutiamo tutto quello che abbiamo ancora da raggiungere, come obiettivi sono rimasti gli stessi. C’è l’Europa League da raggiungere, in campionato siamo in ritardo ma oggi c’è una partita importante da giocare. Ci siamo su tutto e lavoreremo per ottenere i risultati”.

Ai microfoni di ‘Dazn’, l’ex calciatore ha commentato il primo verdetto europeo arrivato in settimana: “Sì, in campionato arriviamo da due vittorie importanti dove non abbiamo subito gol. L’uscita della Champions non è stata facile come gestione, soprattutto perché abbiamo perso anche altri giocatori. Ne mancano dieci, non è una scusante ma è un dato di fatto. Oggi ce la dobbiamo giocare su un campo che è sempre stato difficile come quello di Lecce”.

Calciomercato Juventus, esonero Allegri e ritorno di Conte: l’annuncio di Nedved

Calciomercato Juventus, esonero Allegri e ritorno di Conte: l'annuncio di Nedved
Antonio Conte ©LaPresse

Sulle assenze legate ai tanti infortuni, Nedved ha preso le difese del suo allenatore: “Non vorrei cercare degli alibi, ma se prendi una squadra tipo e parlo di calciatori come Bremer, Paredes, Pogba, Di Maria, Chiesa, era una squadra costruita con una logica con tanti giovani in panchina, che oggi dovranno dimostrare di poterci stare alla Juve. Ma era una logica giusta e spero di poter vedere questa squadra insieme almeno una volta nei prossimi mesi. Con la sosta avremo l’opportunità di recuperare alcuni calciatori, anche se tantissimi verranno convocati ai Mondiali”.

Infine il commento del dirigente sulle voci che riguardano un ex bianconero accostato alla panchina della Juventus: “Conte? La posizione della Juve è sempre la stessa, mister Allegri ha piena fiducia della società e dei calciatori. Normale quando non stai raggiungendo risultati alla Juve come si deve che escano nomi e ne usciranno ancora tanti. Ma siamo sulla nostra posizione e vogliamo dare tutti l’opportunità ad Allegri di lavorare bene”.