Conte alza la voce e avvisa il Tottenham: “Non spetta a me spiegarlo”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:01

Il tecnico leccese è stato criticato di recente in Inghilterra a causa delle due sconfitte rimediate in Premier League

Non sta attraversando un grande momento Antonio Conte sulla panchina del Tottenham. Oltre alle ripetute voci sul rinnovo che si susseguono giorno dopo giorno a causa del suo contratto in scadenza al termine dell’attuale stagione, i risultati in campo sono peggiorati rispetto all’ottimo avvio che la sua squadra aveva fatto registrare in campionato.

Rinnovo Conte, l'annuncio in conferenza: "Ora ho capito tante cose"
Antonio Conte ©LaPresse

Dopo aver perso nell’infrasettimanale di settimana scorsa lo scontro diretto con il Manchester United, gli ‘Spurs’ sono nuovamente caduti in Premier League nell’ultimo turno contro il Newcastle, allontanandosi da Manchester City e Arsenal in vetta alla classifica. Nel frattempo il suo Tottenham domani sarà chiamato a mettere al sicuro il discorso qualificazione agli ottavi di Champions League nel match in programma contro lo Sporting CP.

Nella conferenza stampa di quest’oggi, però, Conte ha parlato anche di calciomercato e di possibili rinforzi in vista della prossima sessione di gennaio. A tal proposito, l’allenatore ha lanciato un messaggio chiaro alla proprietà: “Penso che il club comprenda molto bene l’importanza di acquistare a gennaio e in estate calciatori importanti, di qualità. Non sono io la persona che deve spiegarlo alla mia società. Ma la mia priorità ora non è gennaio, ma finire nel miglior modo possibile prima del Mondiale“.

Rinnovo Conte, l’annuncio in conferenza: “Ora ho capito tante cose”

Rinnovo Conte, l'annuncio in conferenza: "Ora ho capito tante cose"
Antonio Conte ©LaPresse

Come anticipato, Conte non ha ancora rinnovato il suo accordo con gli ‘Spurs’, in scadenza al termine dell’attuale stagione. Il lavoro svolto in questo primo anno dall’allenatore alla guida della formazione londinese è stato tanto apprezzato non solo dal direttore sportivo Fabio Paratici che lo ha fortemente voluto, ma anche dai tifosi e dal resto dei dirigenti.

Sul rinnovo però non ci sono grosse novità, come ammesso dallo stesso Conte in conferenza: “È un argomento di cui col club parleremo al momento giusto. Dopo un anno qui ho capito tante cose. Sono dentro il mondo Tottenham adesso, capisco la nostra situazione, il nostro punto di partenza e quanto tempo ci vuole per essere competitivi. Arriverò preparato al momento di parlare col club, ma adesso dobbiamo concentrarci sul presente”.