Conte-Juventus, la ‘trappola‘ è doppia: il blitz fa saltare il banco

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:00

Calciomercato Juventus, l’intrigo con Conte che apre nuovi scenari a sorpresa: ecco cosa sta succedendo.

Reduce dalla bella quanto importante vittoria rimediata ai danni dell’Empoli, la Juventus di Max Allegri si prepara alla sfida spartiacque con il Benfica, assolutamente decisiva per le sorti europee della “Vecchia Signora”.

Antonio Conte ©LaPresse

Vlahovic e compagni, infatti, hanno a disposizione soltanto la vittoria per provare a giocarsi le residue chances di qualificazione agli ottavi di Champions. Tuttavia, è innegabile che nelle ultime due uscite stagionali “Madama” abbia evidenziato progressi importanti non solo in termini di fluidità di manovra, ma anche di impermeabilità difensiva. Anche il centrocampo sta cominciando a fornire risposte importanti in modo sempre più continuo. Rinfoltita dal nuovo modulo, che garantisce maggiore copertura anche sugli esterni, la mediana di Allegri ha evidenziato incoraggianti segnali di crescita anche in fase offensiva, con un Rabiot in versione deluxe. In occasione della sfida con la compagine di Zanetti è ritornato al goal anche Mckennie, a secco dalla sfida di Champions con il Psg.

Calciomercato Juventus, Conte piomba su Mckennie: lo scenario

Conte-Juventus, la ‘trappola‘ è doppia: il blitz fa saltare il banco
Weston Mckennie ©LaPresse

Proprio sulla mezzala texana trapelano interessanti novità da monitorare con estrema attenzione. Secondo quanto riferito da Sportmediaset, infatti, sulle tracce dell’ex centrocampista dello Schalke si sarebbe messo il Tottenham di Antonio Conte. Il tecnico pugliese, accostato alla Juve come eventuale post-Allegri, deve ancora sciogliere le riserve sul rinnovo di contratto con gli Spurs. Il Tottenham è intenzionato a ricoprire d’oro il proprio tecnico, che però si aspetta garanzie importanti da un punto di vista tecnico e sportivo, con annessa campagna acquisti all’altezza.

Uno dei nomi fatti da Conte per rimpolpare la propria mediana sarebbe proprio Mckennie, che la Juve non reputa affatto incedibile. I bianconeri valutano il classe ’98 circa 30 milioni di euro, ma la sensazione è che possano accettare anche un’offerta leggermente più bassa. Una traccia, questa, da monitorare con estrema attenzione. Un addio di Mckennie potrebbe spianare la strada ad un acquisto deluxe nel ruolo di mezzala, e sotto questo punto di vista non è escluso che Cherubini provi ad affondare nuovamente il colpo per Milinkovic Savic, vecchio pallino di Allegri.