‘Rischio alto’: Allegri non lo fa giocare per questioni di mercato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:15

La Juventus vince ancora dando continuità al successo nel derby. I tre punti arrivano anche in casa contro l’Empoli ma non è sfuggita l’ennesima scelta di Allegri. Paredes ancora out dall’undici iniziale 

Due vittorie di fila per la Juventus che ha fatto bottino pieno anche ieri sera alo Stadium vincendo per 4-0 contro l’Empoli. Un successo pieno per la squadra di Massimiliano Allegri che inizia ad incamerare punti per imbastire una rimonta molto complicata in campionato dopo un inizio estremamente zoppicante.

Paredes impiego centellinato altrimenti scatta il riscatto
La dirigenza della Juventus © LaPresse

Protagonista soprattutto Adrien Rabiot con una doppietta a certificare la sua importanza all’interno dei meccanismi della mediana del tecnico livornese. Chi invece è finito rapidamente indietro nelle gerarchie del centrocampo è Leandro Paredes, regista basso tanto inseguito ed arrivato in prestito con obbligo condizionato dal Paris Saint Germain.

Paredes però finora ha giocato poco e inciso ancora meno con la maglia della Juventus entrando in una spirale di crisi di rendimento che non gli fa di certo bene col Mondiale ormai alle porte. Lento, compassato e spesso impreciso in questo inizio di stagione l’argentino che anche ieri è stato escluso dall’undici titolare subentrando solo a gara in corso. Lo stesso Allegri a ‘Dazn’ ha spiegato la situazione: “Leandro è arrivato e non era in condizione fisica ottimale. Ha giocato perché ne avevamo altri fuori. Ieri gli ho detto che non avrebbe giocato subito perché avevo bisogno di gamba, poi difendendo in un certo modo serve una mezzala destra di copertura e di gamba

Calciomercato Juventus, Paredes solo nella ripresa contro l’Empoli: va evitato il riscatto obbligatorio

Paredes impiego centellinato altrimenti scatta il riscatto
Paredes ©️ LaPresse

Poco incisivo e lontano dal calciatore immaginato in estate Leandro Paredes che per ora non ha minimamente convinto. Sullo sfondo inoltre c’è la sua situazione contrattuale che prevede un riscatto obbligatorio a 22 milioni da parte della Juventus nel caso in cui i bianconeri raggiungessero i quarti di Champions (al momento situazione proibitiva), o il calciatore accumulasse un determinato numero di presenze.

Secondo quanto evidenziato da ‘Calciomercatoweb.it’, alla luce del rendimento attuale e dei costi che comporterebbe tale operazione, Allegri sarebbe stato informato circa le modalità di impiego del centrocampista, che finora ha reso poco, e che qualora non volesse essere riscattato obbligatoriamente dal club andrebbe centellinato nell’impiego.