“Empoli all’altezza”: Zanetti sfida Allegri e ‘disinnesca’ Vlahovic

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:39

Paolo Zanetti carica il suo Empoli alla vigilia della sfida alla Juventus di Massimiliano Allegri. Le parole del tecnico

È di nuovo vigilia di campionato per la Juventus di Massimiliano Allegri. I bianconeri scenderanno in campo domani sera in vista del prossimo impegno di Champions League in programma martedì, contro il Benfica.

"Empoli all'altezza": Zanetti sfida Allegri e 'disinnesca' Vlahovic
Paolo Zanetti, allenatore dell’Empoli © LaPresse

L’obiettivo di Vlahovic e compagni è quello di dare continuità all’importante successo nel Derby della Mole contro il Torino. Di fronte ci sarà l’Empoli di Paolo Zanetti, reduce dalla vittoria nello scontro diretto col Monza. La squadra toscana è al momento ampiamente fuori dalla zona retrocessione e nella passata stagione, con Andreazzoli in panchina, ha sbancato l’Allianz Stadium. A ‘La Gazzetta dello Sport’, Zanetti ha parlato così: “Se avrei firmato per essere in questa posizione di classifica? Sì, senza dubbio. La posizione di oggi è importante, conosco le difficoltà del campo e abbiamo anche qualche rammarico, perché in due delle ultime tre gare abbiamo lasciato alcuni punti per strada. In ogni caso sappiamo che non abbiamo fatto ancora nulla”.

Sul Monza: “La prima vittoria in casa la cercavamo da tanto, questa con il Monza vale tantissimo. Non solo perché è arrivata contro una diretta concorrente per la salvezza, ma proprio perché il Monza veniva da un filotto di vittorie: ciò rende doppia la soddisfazione”. Il tecnico, ora, sfida Allegri.

Juventus, Zanetti avvisa: “Allo Stadium saremo all’altezza”

"Empoli all'altezza": Zanetti sfida Allegri e 'disinnesca' Vlahovic
Dusan Vlahovic con la maglia della Juventus © LaPresse

L’allenatore ex Venezia ha anche parlato di Vlahovic e dei bianconeri: “La Juve è sempre la Juve, non ha passato un buon momento ma con la vittoria nel derby sicuramente si è ripresa. Io voglio un Empoli che sia all’altezza della sfida prestigiosa che sarà e che giochi come sa. A loro toglierei tutti, ma dovessi sceglierne uno direi Vlahovic, che sa sempre essere letale. Però lo marcheremo di reparto”.

Messaggio, infine, a Massimiliano Allegri ed alla sua squadra: “La Juve l’affronteremo con la nostra identità, come sempre, consapevoli che avremo una gara difficilissima, come quella in casa con l’Atalanta. Rimangono la stessa squadra difficile da affrontare anche se vivono momenti duri”.