CM.IT | L’Inter inguaia Nicola, traballa la panchina: corsa a due per sostituirlo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:24

La sconfitta contro l’Inter potrebbe cambiare la situazione per la Salernitana. Ora la panchina di Nicola è sempre più in bilico

L’Inter continua la sua corsa anche in campionato dopo l’ottima prestazione in Champions League contro il Barcellona e un 3-3 preziosissimo per la qualificazione agli ottavi di finale.

L'Inter inguaia Nicola, traballa la panchina: corsa a due per sostituirlo
Nicola © LaPresse

I gol di Lautaro Martinez e Nicolò Barella aprono la strada alla rimonta ai nerazzurri anche in Serie A, ma toccherà fare filotto prima dell’inizio dei Mondiali. Dall’altra parte, però, c’è una Salernitana che è sempre più in difficoltà e non riesce a trovare continuità di gioco e risultati. Oggi la prova contro l’Inter non è stata convincente, con i campani che raramente sono riusciti a mettere in difficoltà André Onana. Anche cambiando gli attaccanti e dopo un inizio di secondo tempo aggressivo, la Salernitana non ha fatto male e la conseguenza è stata un 2-0 con poche attenuanti. Dopo la sconfitta di oggi, i campani si fermano a dieci punti in classifica, confermando il periodo non proprio esaltante sotto il profilo del gioco e dei risultati.

Nicola ora rischia: due nomi per sostituirlo

L'Inter inguaia Nicola, traballa la panchina: corsa a due per sostituirlo
Ranieri © LaPresse

Già si parlava di un possibile esonero di Nicola, nonostante l’impresa dello scorso anno e una salvezza che ormai sembrava impossibile. Dopo la sconfitta di oggi, secondo quanto risulta a Calciomercato.it, la posizione del tecnico potrebbe aggravarsi e la società potrebbe optare per un cambio di guida tecnica, anche se non ci sono segnali concreti di un esonero immediato. In ogni caso, la Salernitana tiene d’occhio due nomi per la possibile sostituzione. Il primo è quello di Claudio Ranieri, che tanto bene ha fatto nella sua storia in Serie A e in Premier League, con il Leicester. E poi c’è anche Aurelio Andreazzoli, che ha un credo tattico ben preciso e ormai ha esperienza di squadre in lotta per la salvezza. Una corsa a due che entra nel vivo, sempre se Nicola dovesse davvero fare le valigie.

Alessandro Basta – Paolo Siotto