Decide Elkann: dopo Allegri trema anche il presidente Agnelli

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:10

Due aumenti di capitale e bilanci sempre più in rosso, senza risultati: il futuro della Juventus è nelle mani di John Elkann. In discussione anche Agnelli

Si moltiplicano rumors e retroscena in casa Juventus dopo la decisione di Massimiliano Allegri di portare la squadra in ritiro per preparare il derby col Torino. I giocatori, infatti, non avrebbero gradito la scelta dell’allenatore.

Decide Elkann: dopo Allegri trema anche il presidente Agnelli
John Elkann © LaPresse

Nervi tesi alla Continassa, con il tecnico che gode però della fiducia del presidente Agnelli ancora appoggiato, per il momento, anche dalla proprietà. Continua, infatti, il silenzio di John Elkann. “C’è una grande responsabilità, con il mister, il capitano e tutti voi, di vivere quest’anno in maniera importante. È un anno speciale per il campionato: dovete attaccare subito i primi tre mesi, poi riprendere dopo i mondiali. Questo deve essere l’anno in cui voi dimostrate di essere la Juventus. La Juve ha una storia importante ed è per questo che oggi noi siamo qui”. Queste parole del presidente di Exor risalgono al raduno di Villar Perosa: un messaggio forte e chiaro da parte della proprietà, per il momento non rispettato dalla squadra bianconera. Anche Elkann ha successivamente confermato la propria fiducia nei confronti di Allegri: “Sono più che fiducioso, sono convinto! La Juve sta attraversando un nuovo ciclo come è molte volte successo nella storia ormai centenaria che lega la mia famiglia alla maglia bianconera. Nel 2023 la mia famiglia festeggerà 100 anni di vita insieme alla Juventus, un record mondiale. La squadra è cambiata tantissimo, ma alla guida c’è un allenatore come Allegri che conosce bene il club e lo spirito di tenacia e concretezza che lo caratterizza”. Alla luce degli ultimi risultati, però, tutti sono in discussione, Agnelli compreso, e il futuro della Juve è nelle mani di Elkann.

Juventus, il futuro è nelle mani di Elkann: tutti in discussione

Decide Elkann: dopo Allegri trema anche il presidente Agnelli
La dirigenza della Juventus © LaPresse

Come riportato dal ‘Corriere dello Sport’, il futuro della Juventus, da Allegri ad Agnelli, è ora in discussione e dipende da Elkann. La proprietà ha già immesso 700 milioni di euro con due aumenti di capitale negli ultimi anni, i bilanci sono in rosso, ma senza risultati. Elkann resta per il momento in silenzio, pronto però ad intervenire. Anche Agnelli trema.