Thiago Motta, che guaio: così a Napoli rischia tutto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:16

Verso Napoli-Bologna, guaio per Thiago Motta: il tecnico rossoblù rischia tutto per la sfida contro gli azzurri

Sostituito a sorpresa nel finale di partita contro la Sampdoria, Marko Arnautovic resta con 6 reti segnate il capocannoniere della Serie A. Il giocatore austriaco però, potrebbe non essere tra i protagonisti della sfida in programma al San Paolo contro il Napoli in programma domenica alle 18.

Bologna, Arnautovic a rischio per il Napoli
Thiago Motta ©️LaPresse

Arnautovic infatti non si sta allenando in gruppo e anche nella seduta odierna a Casteldebole ha svolto allenamento personalizzato. Lo ha comunicato ufficialmente la società rossoblù:
“A tre giorni dalla partita di Napoli sono rientrati al lavoro con i compagni Charalampos Lykogiannis, Jerdy Schouten e Musa Barrow, nella seduta tecnico-tattica di oggi conclusa con la partitella a campo intero. Differenziato per Adama Soumaoro, Denso Kasius e Marko Arnautovic”.

Bologna, guaio Thiago Motta: Arnautovic a rischio

Di fronte quindi alla buona notizia del rientro di tre pedine importanti come Lykogiannis, Schouten e Barrow, Thiago Motta deve fare i conti con le condizioni tutt’altro che buone del suo numero 9. Le condizioni del suo attaccante saranno monitorate con grande attenzione e il tecnico spera di poterlo avere a disposizione per la trasferta partenopea. La situazione in casa rossoblù è già molto calda: i tifosi non hanno esentato critiche nei confronti di squadra e proprietà e la situazione in classifica è tutt’altro che rassicurante. Per di più i felsinei affrontano il Napoli capolista, una delle squadre più in forma del campionato. La sfida contro gli uomini di Spalletti rappresenta un grosso rischio.

Bologna, Arnautovic a rischio per il Napoli
Marko Arnautovic ©️LaPresse

Una trasferta che si preannuncia difficilissima sulla carta e che rischia di esserlo ancora di più senza il suo uomo più rappresentativo. Le alternative di formazione, se Arnautovic non dovesse farcela, sarebbero a quel punto due. Una porta al giovane olandese Zirkzee, sulla carta il naturale sostituto dell’austriaco, che lo ha tra l’altro sostituito contro la Sampdoria. L’altra sarebbe quella di schierare Musa Barrow, appunto rientrato a disposizione, in un inedito ruolo di punta centrale.