“Ultima concessione”: la mossa della Juventus fa infuriare i tifosi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:21

Caos totale all’interno dell’ambiente Juventus: nuova mossa del club che fa infuriare i tifosi bianconeri

L’inaspettata e clamorosa sconfitta di Haifa contro il Maccabi ha portato la Juventus ad una drastica soluzione in vista di quello che è il derby contro il Torino in programma sabato alle 18. La squadra, senza gli infortunati, è in ritiro alla Continassa da oggi, per preparare il match contro i rivali cittadini e per cercare di ritrovare uno spirito che pare essersi perduto.

Juventus, caos ritiro
Dirigenza Juventus ©️LaPresse

La decisione di Allegri di andare in ritiro, però, oltre ad aver destato scalpore e critiche per la data (il ritiro è iniziato oggi e non immediatamente dopo la sconfitta con il Maccabi) non sembra essere stata gradita neppure dai giocatori. Almeno da una buona parte del gruppo squadra. Un gruppo che sembra spaccato e che al suo interno vede diversi giocatori che non remano dalla stessa parte in cui rema l’allenatore.

Juventus, la rivelazione: “Squadra contraria al ritiro”

E a confermare i problemi legati al ritiro è il giornalista di ‘SportMediaset’ Gianni Balzarini, che, intervenuto al programma ‘Tutti Convocati’ su ‘Radio24’, ha confermato come la squadra non abbia gradito la decisione del tecnico livornese di portare in ritiro la squadra fino al derby contro il Torino.

Juventus, caos ritiro
Allegri ©️LaPresse

Allegri si è confrontato subito con la squadra dopo la partita giocata in Israele, ma la decisione del ritiro non sembra essere proprio piaciuta. “La squadra non era contenta del ritiro, ho sentito Danilo l’altra sera e la squadra non era d’accordo – ha affermato Balzarini – Si è arrivati a questa mediazione interpretata come ultima concessione a livello umano, di andare a salutare le famiglie dopo la trasferta e pre-ritiro”. Sembra quindi essere sempre più caotico l’ambiente in casa bianconera, dove la rabbia e la furia dei tifosi non si placa, visti anche quelli che sono stati gli striscioni di contestazione nei confronti della squadra e di Andrea Agnelli appesi all’esterno della Continassa