Napoli-Ajax, Giuntoli esce allo scoperto: messaggio alla Juve

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:53

Prima del match di Champions League contro l’Ajax il direttore sportivo Cristiano Giuntoli ha parlato del proprio futuro: messaggio alla Juventus

Il Napoli mostrato fino ad ora sembra seriamente inarrestabile. In Serie A la squadra di Spalletti è prima da sola con 23 punti, frutto di sette vittorie e due pareggi. In Champions League invece questa sera potrebbe scrivere un capitolo di storia, perché vincendo contro l’Ajax per la prima volta si qualificherebbe agli ottavi della competizione con due giornate d’anticipo.

Napoli-Ajax, Giuntoli esce allo scoperto: messaggio alla Juve
Cristiano Giuntoli, direttore sportivo del Napoli ©LaPresse

Alle 18:45 il Napoli affronterà di nuovo gli olandesi, che una settimana hanno sconfitto per 1-6. Prima della partita il direttore sportivo del club partenopeo, Cristiano Giuntoli, ha parlato dell’importanza della partita ma non solo. Infatti Giuntoli ha risposto anche a una domanda sul suo futuro, visti i corteggiamenti di tante squadre, tra cui la Juventus. Messaggio in diretta per i bianconeri.

Napoli-Ajax, Giuntoli sul suo futuro: “Sto bene qui”

Napoli-Ajax, Giuntoli esce allo scoperto: messaggio alla Juve
Cristiano Giuntoli, direttore sportivo del Napoli ©LaPresse

Una partita fondamentale contro l’Ajax per il Napoli, per scrivere la storia e blindare il passaggio agli ottavi di Champions League con due giornate d’anticipo. Prima del match ai microfoni di ‘Sky Sport’ ha parlato il direttore sportivo Cristiano Giuntoli spiegando l’importanza del match: “È una giornata importante che ci permetterebbe di qualificarci prima e gestire le forze. Sarà una partita difficile, diversa dell’andata che loro non erano al 100%”.

Poi sul suo futuro al Napoli, con tante squadre a corteggiarlo, tra cui la Juventus, afferma: “Sto benissimo a Napoli, ho due anni di contratto, sono molto legato ad Aurelio De Laurentiis, grazie a lui abbiamo creato qualcosina di carino. Onestamente non ci sto pensando”. Infine sul calciomercato operato dal Napoli spiega: “Noi cerchiamo ogni anno di migliorare, a volte ci riusciamo a volte meno, poi parla il campo. Il nostro intento era dare al mister alternative diverse, tutti possono giocare con tutti”