Poker da Champions: il Napoli conquista gli ottavi, ma perde Anguissa

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:42

Altro successo in Champions per il Napoli, che conquista gli ottavi di finale battendo 4-2 l’Ajax al Maradona: Spalletti perde Anguissa

Il calcio del Napoli continua a far divertire e anche tanto. La squadra targata Luciano Spalletti non smette di stupire, mettendo in mostra una dietro l’altra prestazioni di pregevole fattura. E in Champions League non si è mai smentito finora il gruppo partenopeo, che pure stasera ha avuto la meglio sull’Ajax (dieci gol tra andata e ritorno) guidato da Alfred Schreuder.

Poker da Champions: il Napoli conquista gli ottavi, ma perde Anguissa
Napoli-Ajax © LaPresse

Tre punti decisivi, perché stavolta significano direttamente qualificazione agli ottavi di finale. Gli azzurri, infatti, consolidano ulteriormente il primo posto del girone A (in attesa del risultato del Liverpool contro i Glasgow Rangers) con un bottino da favola di 12 punti, che probabilmente nessuno o quasi aveva anche solo immaginato ad inizio stagione. Eppure il Napoli è lassù, in cima, e dimostra una sicurezza infinita nei propri strabilianti mezzi.

Merito dell’allenatore, il quale – da vero maestro di calcio – ha saputo dare un’anima alla sua truppa. E grande merito ovviamente va pure alla società, brava a muoversi nelle maniera giusta in ambito di calciomercato. Se poi ci aggiungi la meravigliosa cornice dello Stadio Diego Armando Maradona, allora il gioco è fatto. Oggi ci ha pensato Hirving Lovano ad aprire le danze, dopo appena 4 minuti dal fischio d’inizio dell’arbitro.

Champions League, Napoli-Ajax 4-2: marcatori e classifica

Poker da Champions: il Napoli conquista gli ottavi, ma perde Anguissa
Napoli-Ajax © LaPresse

Al quarto d’ora, poi, arriva il raddoppio di uno scatenato Giacomo Raspadori, che allunga il vantaggio dei suoi con un tiro potente che trafigge Pasveer. Nella ripresa, gli azzurri iniziano un po’ col freno a mano tirato e gli olandesi ne approfittano accorciando le distanze grazie alla rete a firma Klaassen. Dopodiché, verranno assegnato due calci di rigore ad entrambe le squadre (quello all’Ajax assai discutibile), trasformati da Kvaratskhelia e Bergwijn. Chiude i conti Victor Osimhen nel finale, entrato al 50esimo al posto di Raspadori. Unica nota stonata l’infortunio di Anguissa, costretto ad abbandonare il rettangolo verde per via di un problema alla gamba destra.

Napoli-Ajax 4-2: 4′ Lozano (N), 16′ Raspadori (N), 49′ Klaassen (A), 62′ rig. Kvaratskhelia (N), 83′ Bergwijn (A), 89′ Osimhen (N)

CLASSIFICA GRUPPO A: Napoli 12, Liverpool* 6, Ajax 3, Glasgow Rangers* 0.
*Una partita in meno