Juve e il colpo Griezmann: accordo a metà prezzo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:30

Il club bianconero, in vista delle prossime sessioni di mercato, è alla ricerca di un nuovo attaccante. Le ultime news dalla Spagna

Sono ancora tanti i problemi della Juventus di Massimiliano Allegri ma domenica sera è arrivata una vittoria rotondo che fa respirare.

I punti di distacco dalla vetta della classifica sono ancora tanti e sabato si va a San Siro a sfida il Milan, campione d’Italia. Non sarà facile affrontare i rossoneri, nonostante le tante assenze. La Juve però ha trovate delle certezze e una di queste è sicuramente l’attacco. La coppia Milik-Vlahovic funziona bene.

L’idea di continuare a schierare le due punte vicine sembra prendere sempre più strada. Di Maria può certamente ricoprire il ruolo di seconda punta. Convince sempre meno, invece, Kean. E’ chiaro che i bianconeri proveranno a pescare dal mercato un nuovo attaccante.

La Juventus è sicuramente la squadra italiana, che più di altre guarda ai profili internazionali. Gli acquisti di Di Maria e Pogba ne sono certamente una prova. In queste settimane si è tanto parlato della possibilità di portare a Torino Antoine Griezmann. Il francese, come ampiamente raccontato, sta vivendo una situazione che possiamo definire grottesca all’Atletico Madrid. L’attaccante non viene praticamente mai schierato titolare da Simeone – è successo, ieri per la seconda volta – per non far scattare l’obbligo di acquisto fissato a 40 milioni di euro. Una cifra ritenuta troppo alta per le casse dei Colchoneros.

Calciomercato Juventus, colpo Griezmann: si chiude a 20 milioni

Sembrava, dunque, potersi aprire uno spiraglio per altre squadre, anche perché per Griezmann al Barcellona non c’è certamente spazio. Dalla Spagna, però, arrivano news che non faranno certamente piacere alla Juventus e a tutti i club che hanno pensato di mettere le mani sul francese. L’Atletico Madrid – come si legge su As – e il Barcellona avrebbero trovato un accordo, praticamente per la metà, per 20 milioni di euro. Ecco che potrebbe essere spiegato così il motivo che ha portato Simeone a schierare Griezmann dal primo minuto contro il Club Brugge.