“Non sono fiducioso”. Inzaghi gela l’Inter su Lukaku

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:01

Simone Inzaghi, allenatore dell’Inter, ha commentato in conferenza stampa post Inter-Roma le condizioni di Romelu Lukaku, centravanti belga dei nerazzurri

Intervenuto nel post partita di Inter-Roma, Simone Inzaghi, allenatore della squadra nerazzurra, ha commentato il risultato, la prestazione e, soprattutto, le condizioni atletiche di Romelu Lukaku, centravanti belga ancora ai box dopo l’ultima apparizione con i colori della Beneamata con la Lazio di Sarri.

Inter, Inzaghi sfiduciato
Simone Inzaghi © LaPresse

4 SCONFITTE – Ero più preoccupato dopo Udine, ma i punti sono gli stessi. E’ una sconfitta che fa male dopo una partita fatta bene, sicuramente la migliore delle otto disputate, ma non basta perché usciamo sconfitti 2-1 contro una diretta concorrente.

TEMPI LUKAKU – Sassuolo? C’è qualche speranza, ma non sono fiducioso. Ha avuto un rallentamento, noi pensavamo di inserirlo in gruppo come fatto con Calhanoglu, ma è stato fatto un esame e non poteva tornare con gli altri. Speriamo di riaverlo in breve tempo. In questo momento abbiamo fuori lui, Brozovic, Gagliardini, stasera c’è stato l’esordio di Carboni che se l’è meritato, sta lavorando con noi quotidianamente e molto bene.

Inter-Roma, Inzaghi torna sugli errori ricorrenti dei nerazzurri

ERRORI RICORRENTI – Bisogna curare di più il particolare, in questo momento paghiamo la minima disattenzione, però per quanto mi riguarda, a parte gli ultimi minuti del primo tempo, la partita è stata condotta in lungo e in largo. Ci sono delle gare dove purtroppo si perde.

LOTTA SCUDETTO – Dopo la partita di stasera c’è una grandissima delusione per i giocatori che hanno dato tanto, soprattutto per i tifosi che ci hanno spinto e purtroppo gli abbiamo dato una sconfitta che brucia, fa male. Bisogna fare di più tutti, io in primis.