Post Allegri: l’annuncio che spiazza. E parte l’attacco a Di Maria

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:55

La posizione di Allegri sulla panchina della Juventus da valutare nel prossimo futuro, annuncio che sorprende: anche su Di Maria

La Juventus prepara il ritorno in campionato e sa di non poter più sbagliare. I bianconeri, reduci da un avvio molto al di sotto delle attese, devono invertire la tendenza al più presto, per non condannarsi a un’altra stagione sotto tono.

Post Allegri: l'annuncio che spiazza. E parte l'attacco a Di Maria
Massimiliano Allegri © LaPresse

Subito due sfide importanti in programma, per la risalita in Serie A e per il tentativo di rimonta in Champions League: allo Stadium saranno di scena il Bologna, dopodomani, e il Maccabi Haifa, mercoledì. Due appuntamenti da non fallire, in cui Allegri chiederà ai suoi prestazioni e soprattutto risultati all’altezza. La vittoria manca ai bianconeri ormai dal 31 agosto, sono arrivati poi soltanto due pareggi e ben tre sconfitte tra campionato e match europei. Come raccontato da Calciomercato.it, la Juventus per ora non ha preso in considerazione l’esonero di Allegri. L’intenzione è tutelare un progetto di ampia scadenza e respiro, ma è indubbio che i prossimi risultati potrebbero dire molto sul prosieguo della stagione e anche sul futuro del livornese, se la piega degli eventi non dovesse essere positiva.

Dopo Allegri, parla Massimo Carrera: la verità del grande ex

Post Allegri: l'annuncio che spiazza. E parte l'attacco a Di Maria
Massimo Carrera © LaPresse

Tra i nomi circolati per il dopo Allegri, si è parlato anche di Massimo Carrera. Una ipotesi, quella del ritorno dell’ex vice di Antonio Conte dal 2011 al 2014 e anche allenatore ad interim dei bianconeri per alcuni mesi nel 2012 a seguito della squalifica del tecnico pugliese, che non ha poi trovato seguito. Lo stesso Carrera, intervistato dal ‘Corriere di Torino’, ha spiegato in merito: “Non c’è stato nessun contatto. Ma mi fa piacere che i tifosi si ricordino di me, vuol dire che qualcosa di buono ho fatto sia da giocatore che da tecnico. Per la Juventus, comunque, sarei disposto a fare qualunque sacrificio. E da allenatore subentrato, ho sempre vinto la prima partita…”.

Sull’attuale momento dei bianconeri: “Allegri non è l’unico ad avere colpe, credo vadano divise in parti uguali con società e squadra. Sul suo eventuale esonero, è giusto che la società valuti i costi in termini di bilancio”. Ma c’è qualcuno che lo ha deluso più di tutti: “Di Maria dovrebbe essere in grado di gestire certe emozioni, non te lo aspetti da uno come lui un gesto come quello che ha fatto a Monza“.