Dimissioni e intreccio con la Juventus: decisione definitiva per la panchina

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:53

Non è stato un inizio di stagione semplice per diverse big e tra queste c’è sicuramente la Juventus. La decisione sulle dimissioni riguarda anche i bianconeri

Il calcio a volte è strano, per davvero. Le gerarchie vengono sovvertite e ribaltate, chi ai nastri di partenza viene dato per vincente, magari finisce nel baratro, senza centrare l’obiettivo.

Dimissioni e intreccio con la Juventus: decisione definitiva per la panchina
Allegri © LaPresse

E quest’inizio di stagione ce l’ha dimostrato, non solo in Italia. Tra i nostri confini, infatti, è impossibile non menzionare quanto sta succedendo a Inter e soprattutto Juventus. Le due squadre erano date da molti come le pretendenti principali al titolo di campione d’Italia, ma qualcosa non sta funzionando. Colpa di un gioco che stenta a decollare, forse di un po’ di tigna e di motivazioni, e per molti anche dei rispettivi allenatori, Simone Inzaghi e Massimiliano Allegri. La Juventus ha confermato la fiducia al tecnico livornese, nonostante i ko contro Benfica e Monza. Però, le ipotesi per la panchina bianconera non si sprecano e nel recente passato hanno portato a un intreccio a tre tra allenatori, che vi abbiamo prontamente riportato. Ora le ultime dichiarazioni disegnano un nuovo quadro della situazione.

Nagelsmann nega le dimissioni: Tuchel in lizza per la Juventus

Dimissioni e intreccio con la Juventus: decisione definitiva per la panchina
Nagelsmann © LaPresse

Thomas Tuchel, dopo l’addio al Chelsea, sarà uno spauracchio per molti allenatori in bilico. E tra questi c’è anche Allegri, se le cose non dovessero migliorare. Si sa, però, che il sogno del tedesco è sedersi sulla panchina del Bayern Monaco, dato che le cose in Bundesliga non stanno andando benissimo per Julian Nagelsmann. Quest’ultimo, però, in conferenza stampa ha negato l’addio da dimissionario: “Me lo chiedo sempre, ogni giorno. Ma non ho pensato alle dimissioni, ho solo voglia di vincere le partite. Sto cercando di concentrarmi sul mio lavoro. Finché so cosa possiamo migliorare nel gioco, non avrò paura. Siamo il Bayern Monaco e la nostra situazione di classifica non ci soddisfa”. Parole forti, ma che per il momento allontanano un ribaltone immediato in panchina e quindi l’eventuale arrivo di Tuchel. La Juventus, quindi, resta in lizza per l’ormai ex Chelsea, se le cose con Allegri dovessero precipitare.