Comunicato UFFICIALE: “Allenatore sospeso”. Giallo sul motivo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:54

È scoppiato un vero e proprio terremoto in panchina nelle ultime ore. L’allenatore è stato sospeso, ma il motivo è un rebus

Quello dell’allenatore è un mestiere difficile e decisamente ingrato. Sono molti i casi, e si sa già in partenza, in cui a pagare sono subito i tecnici, alle prime difficoltà.

Comunicato UFFICIALE: "Allenatore sospeso". Giallo sul motivo
Foto di una panchina © LaPresse

Funziona così, probabilmente per una sottocultura calcistica che, soprattutto in Italia, non si riesce ad abbandonare. Forse solo perché è più facile. Ma questa volta comunque si va oltre un semplice esonero o l’addio a una squadra, perché sotto potrebbe esserci qualcosa di più e che ancora non sappiamo. Ma andiamo con ordine e partiamo dai fatti. Nella giornata di oggi, infatti, la Federazione di Malta ha annunciato che Devis Mangia, Commissario tecnico della Nazionale, è stato sollevato temporaneamente dal suo incarico. Un fulmine a ciel sereno per l’allenatore di Palermo e Spezia, solo per citarne un paio, anche per i tempi, dato che è arrivato a poche ore dall’amichevole contro Israele di questa sera.

Mangia sospeso all’improvviso da Malta: ecco il comunicato

Comunicato UFFICIALE: "Allenatore sospeso". Giallo sul motivo
Mangia © LaPresse

La decisione è stata annunciata attraverso un comunicato ufficiale della Malta Football Association che vi proponiamo di seguito: “La Malta FA comunica che Devis Mangia è stato temporaneamente sollevato dalle sue funzioni di capo allenatore delle squadre nazionali a seguito di una segnalazione ricevuta su presunta violazione delle sue politiche – sottolineano senza precisare altro -“. E continuano: “Mangia ha dato la sua piena disponibilità per l’accertamento dei fatti in questione. L’Associazione non commenterà ulteriormente fino a quando i prossimi passi non saranno discussi all’interno dei rispettivi organi decisionali in modo aperto e trasparente. Per la partita contro Israele la squadra sarà guidata dal vice allenatore Davide Mazzotta“.

Fatti in questione, come li ha definiti la stessa Federazione che hanno sviluppato un vero e proprio alone di mistero su cosa sia realmente successo e su quali siano state le politiche violate. Intanto, spazio al campo e all’amichevole contro Israele, ma con un rebus tutto da sciogliere.