L’Italia vince ma resta l’amarezza di Mancini: “Dobbiamo superare dicembre”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 22:59

L’Italia vince ancora dopo il successo contro l’Inghilterra battendo a domicilio l’Ungheria in una sfida decisiva per il passaggio alla final Four di Nations League. Raspadori e Dimarco decisivi. Le parole di Mancini 

Torna a sorridere l’Italia di Roberto Mancini che dà continuità alla prestazione con vittoria contro l’Inghilterra vincendo anche contro l’Ungheria di Marco Rossi. Raspadori e Dimarco con un gol per tempo abbattono i magiari e portano gli azzurri alle Final Four di Nations League. Appuntamento quindi il prossimo giugno in Olanda. A caldo al termine della sfida ha parlato lo stesso commissario tecnico ai microfoni della ‘Rai’: “Abbiamo fatto molto bene per 70 minuti ma gli ultimi venti non mi sono piaciuti per niente. Abbiamo perso il controllo e ci siamo fatti schiacciare, non mi son piaciuti. Final four? È importante averla raggiunta ma il resto purtroppo rimane. Sono stati bravi a rimettere in piedi in gruppo. Hanno dei valori e bisogna lavorarci. Amarezza Mondiale? Dobbiamo scavallare dicembre, fino a quel momento è difficile”.

Mancini amaro dopo la vittoria
Mancini screenshot

Dopo il ct Mancini è stata la volta anche di Federico Dimarco, lanciato a sinistra dal primo minuto e capace di realizzare il gol numero 1500 della Nazionale: “Son contento del primo gol in nazionale ma l’importante era vincere e arrivare alle finali. Tanta strada ho fatto, ogni giorno ho provato a dare il massimo e sono contento di aver fatto il gol numero 1500”.

Mancini è quindi diviso a metà tra la gioia per la qualificazione ottenuta e l’amarezza per il Mondiale mancato, senza dimenticare gli ultimi venti minuti finali di oggi poco convincenti. Dimarco invece si gode il gol e il momento, in un ciclo che sta provando a ripartire.