TV PLAY | Juventus, la verità su Allegri: “Rapporto ai minimi termini”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:15

Filippo Cornacchia a Calciomercato.it in onda su Tv Play ha parlato di Juve a 360°, dal futuro della panchina fino al mercato

Tanta Juventus a Calciomercato.it in onda su Tv Play. Ospite il collega di ‘Tuttosport’ Filippo Cornacchia, con lui si è parlato di Allegri e del mercato bianconero.

Juventus, esonero Allegri: le ultime su Tv Play
Cornacchia a Tv Play

Sul tecnico livornese, da alcune fonti sempre a rischio esonero, Cornacchia si è così espresso: “Il club adesso ha deciso di andare avanti con lui, il cui rapporto con la tifoseria è ai minimi termini, ma tutti può succedere. L’esonero non mi sorprenderebbe, però il suo contratto è un alleato Adesso c’è la pausa, poi ci saranno tante partite. Potrà o meno recuperare in campionato o Champions, lo vedremo. Può essere che i risultati cambino tutti., in carriera Allegri ha sempre tirato fuori il meglio di sé nella tempesta”.

Nella diretta Twitch di Tv Play, il giornalista di ‘Tuttosport’ ha poi risposto in merito alle prospettive e al lavoro di scouting della Juventus che negli ultimi anni non ha funzionato come in quelli passati: “Si va verso una Juve sempre più attenta ai conti. Dovrà abbassare i costi e puntare sempre di più sui talenti, un po’ come ha fatto il Milan, alternando parametri zero a giocatori di scouting. Ci sarà un mix. Ci aspettiamo questo. Una evoluzione del mercato di quest’anno. L’anno scorso si è puntato sui giovani, quest’anno sui giocatori esperti. Ci sarà un misto”.

Calciomercato Juventus, Cornacchia a Tv Play: “Prototipo è Kvaratskhelia”

Calciomercato Juventus, Cornacchia: "Prototipo Kvaratskhelia"
Kvaratskhelia ©LaPresse

Infine ecco le dichiarazioni di Cornacchia sul mercato che è stato e che verrà della Juventus: “La società non rinnega la campagna acquisti appena fatto. A me piace, sono stati presi bravi giocatori, ma dovendo guardare ai conti bisogna puntare su qualche giocatore meno conosciuto. Il prototipo di questo concetto è Kvaratskhelia. Due anni fa lo volevano tutti, ma il Napoli è stato più veloce”, ha concluso.