Esonero per Allegri ma ad una condizione: annuncio in diretta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:09

Avvio terrificante per la Juventus che sta vivendo una situazione a dir poco complessa e tutta da provare a risolvere. Non sarà semplice per Allegri sempre al centro delle discussioni. Intanto sulla questione è intervenuto Gigi Maifredi 

Le ultime due gare prima della sosta hanno visto la Juventus crollare prima in casa con il Benfica in Champions League per 1-2, mettendo a repentaglio seriamente il passaggio del turno, e poi andare ko anche in campionato sul campo del Monza di Palladino al primo successo quest’anno. Un mese di settembre completamente da cancellare per la squadra di un Massimiliano Allegri sempre più criticato da ambiente e piazza, e mediaticamente esposto al giudizio generale. Il gioco e i risultati proprio non arrivano e l’ultima vittoria è datata 31 agosto.

Maifredi sulla Juventus: "L'erede di Allegri può essere travolto"
Andrea Agnelli @LaPresse

Una situazione di difficile gestione con una sosta in cui l’allenatore dovrà provare a preparare le contromosse per uscire da quella che è definibile come una vera e propria crisi. Inevitabile che sul banco degli imputati ci sia proprio Allegri, l’uomo più chiacchierato del momento.

Maifredi sulla Juventus e la panchina: “L’erede di Allegri può essere travolto”

Maifredi sulla Juventus: "L'erede di Allegri può essere travolto"
Massimiliano Allegri @LaPresse

Allegri è sotto gli occhi di tutti e dovrà provare a trovare la miscela giusta per uscire dai guai. Intanto sulla questione ai microfoni di ‘Radio Radio’ è intervenuto anche un ex come Gigi Maifredi: “Quando un allenatore si vanta di dire che l’importante è vincere di corto muso, come può seminare una cultura di bel gioco? Lui è un grande gestore e basta. Lui non migliora i giocatori che ha a disposizione. È chiaro che quando aveva grandi campioni il problema non si poneva. Non dimentichiamo che in passato Allegri aveva in rosa gente come Barzagli, Bonucci, Chiellini e Buffon. Aveva un play come Pirlo oltre a Marchisio, Pogba e Vidal“.

Secondo Maifredi inoltre la Juventus attuale avrebbe comunque le potenzialità per ‘lottare con le primissime in classifica’ visto anche il livello del campionato. Al netto di tutto non esclude l’ipotesi esonero per Allegri: “In teoria potrebbe essere la mossa giusta, in pratica bisogna stare molto attenti nella scelta del possibile successore. Se chiami un allenatore senza carisma potrebbe essere travolto. La faccenda Montero potrebbe essere interessante perché fa parte del mondo bianconero, ma non ha esperienza a certi livelli“.