Pjanic esce allo scoperto: ritorno in Italia e sentenza su Allegri

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:16

Miralem Pjanic torna a parlare di calcio italiano e del possibile ritorno in Serie A: sentenza anche su Massimiliano Allegri

Una nuova avventura negli Emirati Arabi è iniziata per Miralem Pjanic. Il centrocampista ex Juventus infatti ha lasciato il Barcellona per vestire la maglia dello Sharjah, con cui ha già giocato due partite di campionato mettendo a segno un gol e un assist. La sua esperienza al Barcellona non è stata di certo tra le più indimenticabili e infatti in estate ha deciso di salutare i blaugrana.

Pjanic esce allo scoperto: ritorno in Italia e sentenza su Allegri
Miralem Pjanic, ex centrocampista della Juventus © LaPresse

Proprio durante il calciomercato estivo il centrocampista bosniaco è stato accostato più volte a un ritorno nel campionato italiano. Sulle pagine di ‘Tuttosport’ Miralem Pjanic è uscito allo scoperto e alla domanda “Sei stato vicino al ritorno in Italia?” lui risponde: “Sì, però sono contento di questa nuova avventura negli Emirati. Ho giocato nelle squadre più forti del mondo, in carriera mi è mancata soltanto la Champions”.

Pjanic difende Allegri: “Non ha senso cambiare”

Pjanic esce allo scoperto: ritorno in Italia e sentenza su Allegri
Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus © LaPresse

Miralem Pjanic continua a guardare il campionato italiano e tra le pagine di ‘Tuttosport’ analizza anche il momento difficile della Juventus. Ovviamente al centro delle critiche al momento c’è Massimiliano Allegri, tecnico che ha allenato anche lui. Così sulla possibilità di un addio di Allegri in corsa Pjanic dice la sua affermando:

“Adesso non hanno senso i cambi, le somme si tirano a fine stagione. La Juventus di Allegri può riuscire a ribaltare tutto, ma si devono mettere tutti in discussione. Nessuno può essere soddisfatto, a partire dai giocatori. Ma anche Allegri e il suo staff staranno facendo delle riflessioni per svoltare. Quando un momento difficile arriva così presto, sei costretto a commettere meno errori possibili. Il campionato è equilibrato, può succedere ancora di tutto. Quando vinci passando da questi periodi duri, poi è ancora più bello e gustoso il successo. Diventano soddisfazioni enormi”. Dunque il centrocampista bosniaco, ex Juventus, si difende la posizione di Massimiliano Allegri non ritenendo che sia la mossa giusta un cambio in panchina in questo momento della stagione e in un momento così difficile.