Conte alla Juventus, c’è già la data del ritorno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:30

Nuove conferme sul possibile ritorno alla Juventus di Antonio Conte. Spunta la data dopo l’esonero di Allegri. L’indiscrezione e tutti gli ultimi aggiornamenti

Tiene sempre banco in casa Juventus la situazione legata alla panchina di Massimiliano Allegri. I tifosi hanno definitivamente scaricato l’allenatore bianconero, al contrario della società.

Conte alla Juventus, c'è già la data del ritorno
Antonio Conte, attuale allenatore del Tottenham © LaPresse

Il tecnico non può più sbagliare e, dopo la sosta, è chiamato ad una svolta immediata sia in campionato che nel girone di Champions League. Prima del clamoroso ko di Monza, però, l’amministratore delegato Maurizio Arrivabene l’ha blindato così: “Cambiare guida tecnica sarebbe assolutamente una follia. Oggi come oggi i problemi vanno visti a 360°. Siamo usciti da anni difficili che hanno pesato, non solo nel calcio. Fare processi sommari non aiuta una società come la Juventus a lavorare sulla disciplina. Max non ha solo un contratto, ma un programma da sviluppare in quattro anni. Così come io ho un programma. E se c’è da cercare un colpevole allora quel colpevole sono io. Perché l’amministratore delegato è al vertice della società è sta a me farla funzionare. Servono umiltà, chiarezza e determinazione. Abbiamo dei problemi, accusando una sola persona e lasciandola sola non si risolvono. Bisogna lavorare insieme e guardare avanti”. Tuttavia, arrivano nuove conferme sul possibile ritorno di Antonio Conte, avallato anche dai tifosi bianconeri. E spunta la data.

Calciomercato Juventus, Conte-bis dopo Allegri: l’indiscrezione

Conte alla Juventus, c'è già la data del ritorno
Massimiliano Allegri, allenatore della Juventus © LaPresse

Secondo quanto riferito dal ‘Daily Mail’, il vicepresidente Pavel Nedved starebbe spingendo per riportare Antonio Conte sulla panchina della Juventus a partire dalla prossima stagione, nel 2023, quando scadrà l’attuale contratto dell’allenatore pugliese con il Tottenham. Si tratta comunque di una pista al momento difficile e piena di ostacoli, soprattutto a causa dei rapporti non ancora del tutto ricuciti con Andrea Agnelli. Il presidente bianconero, infatti, non avrebbe ancora digerito l’addio improvviso del tecnico nell’estate del 2014. Nel 2019 il tentativo per il suo ritorno in panchina non andò a buon fine, ma Nedved starebbe nuovamente spingendo per riportarlo alla guida della Juve. Il vicepresidente avrebbe già scaricato Allegri e sarebbe al lavoro per il suo allontanamento. Staremo a vedere.