Rimpianto Juve: “È successo di tutto, il contratto non c’era più”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:12

Uno dei più grandi flop di mercato della Juve recente si è raccontato, con un retroscena significativo prima del passaggio in bianconero

In queste ultime stagioni la Juventus ha sicuramente fatto qualche passo indietro, in primis nei risultati. Da una serie di nove scudetti consecutivi si è passati infatti a due anni di fila senza conquistare il titolo, con l’ultimo addirittura completamente avaro di trofei. La dirigenza bianconera soprattutto negli ultimi due-tre anni ha infatti anche ricostruito la rosa, puntando su colpi sulla carta eccezionali ma che poi si sono rivelati molto deludenti.

nedved arrivabene ramsey arsenal contratto juventus calciomercato.it 20220920
Nedved e Arrivabene © LaPresse

La gestione societaria sul mercato non è sempre stata impeccabile, anzi. Il dato pubblicato in queste ore dal Cies è pure significativo e pone la Juventus addirittura al secondo posto in Europa per soldi ‘sprecati’, alle spalle solo del Manchester United. In sostanza, la classifica dell’osservatorio del calcio ha stilato la graduatoria che ha misurato l’inflazione dei costi dei giocatori dal 2012 ad oggi, confrontando il valore reale di mercato del giocatore con la cifra spesa per acquistarlo. Per un totale, di ben 234 milioni di euro per i bianconeri, appena quattro in meno del Manchester United. Al terzo posto invece il PSG con 162 milioni. Giocatori per certi versi sopravvalutati finiscono quindi nella lista, oltre che acquisti probabilmente sbagliati. Così come nelle ultime stagioni ce ne sono stati parecchi.

Ramsey-Juve, lui voleva l’Arsenal: “Ma il contratto non c’era più”

nedved arrivabene ramsey arsenal contratto juventus calciomercato.it 20220920
Ramsey © LaPresse

Uno di questi è stato senza dubbio Aaron Ramsey, probabilmente uno dei flop più grandi della storia bianconera e della storia recente della Serie A. Arrivato con un ingaggio monstre da svincolato dopo la fine dell’avventura all’Arsenal, prestazioni deludenti e soprattutto continui infortuni lo hanno portato prima al prestito fallimentare ai Rangers e infine alla rescissione con conseguente firma con il Nizza. E anche con i francesi, al netto del gol all’esordio dopo una manciata di minuti, non è che stia andando benissimo. Il gallese si è raccontato in un’intervista a ‘The Times’, tornando sulle settimane dell’addio all’Arsenal e il passaggio alla Juventus.È successo di tutto. Avevo accettato il contratto che mi aveva proposto l’Arsenal e la situazione è rimasta tranquilla per qualche settimana. Io dicevo al mio agente ‘Facciamolo’. Poi ad un tratto il contratto non c’era più, nulla da firmare”.

Ramsey continua: “Era stato un inizio difficile per alcuni mesi con Emery. Ma con il passare della stagione avevo giocato di più e lo stavo facendo bene. Pèi e arrivato gennaio e dovevo prendere una decisione. I soldi hanno fatto la differenza? Io h deciso di andare via perché non c’erano offerte sul tavolo da parte dell’Arsenal. Non capisco, ancora non so esattamente cosa sia successo. Ma non ho brutte parole o risentimento per l’Arsenal, che sarà sempre una parte importante della mia vita. Anzi, li guardo ancora e sono felice che stiano andando bene. Amo sempre l’Arsenal e questo non cambierà mai”. Quindi, la Juventus. Visto com’è andata, i tifosi bianconeri forse un po’ di risentimento per l’Arsenal potrebbero averlo.