“Pogba e Di Maria sbagliati, ha perso il controllo”: non si salva nessuno

ULTIMO AGGIORNAMENTO 14:14

Continua a tenere banco, e non potrebbe essere altrimenti, la crisi che sta vivendo la Juventus di Massimiliano Allegri

La pausa per gli impegni delle Nazionali, può aiutare le squadre attualmente in difficoltà. Ma può anche far montare ancor di più la crisi, visto che per il giudizio del campo si dovrà attendere altri quindici giorni.

"Pogba e Di Maria sbagliati, ha perso il controllo": non si salva nessuno
Angel Di Maria espulso per fallo di reazione contro il Monza ©️ LaPresse

In casa Juventus, Massimiliano Allegri è sulla graticola. La sconfitta contro il Benfica nella seconda giornata della fase a gironi della Champions League, ha segnato uno dei momenti più bassi dell’intera storia del club bianconero, mai battuta due volte consecutivamente ai gironi. E la successiva debacle contro il Monza dell’esordiente Raffaele Palladino, alla prima panchina in Serie A, non ha fatto altro che contribuire ad acuire una situazione già difficile. Anzi, difficilissima.

In questi casi, come sempre, si torna a parlare dell’esonero dell’allenatore, in questo caso Max Allegri. Alla seconda stagione alla Juventus, dopo il ritorno, il 55enne tecnico livornese non sta riuscendo ad invertire la rotta e qualcosa pare essersi rotto irrimediabilmente all’interno dello spogliatoio, ma anche con la società. Il vice presidente Pavel Nedved guida la fronda di quelli che vorrebbero un cambio immediato, mentre il presidente Andrea Agnelli continua a ribadire la fiducia al trainer. Chiaramente, la crisi è conclamata e i nomi per un’eventuale sostituzione in corsa di Allegri circolano all’impazzata: dal sogno Zinedine Zidane alla soluzione interna Paolo Montero, passando per Thomas Tuchel, Mauricio Pochettino e Paulo Sousa. Ma anche i nuovi acquisti sono finiti sul banco degli imputati.

"Pogba e Di Maria acquisti sbagliati"
Tutta la preoccupazione di Allegri ©️ LaPresse

“Pogba e Di Maria acquisti sbagliati”

È il caso di Paul Pogba, fermo ai box dopo l’operazione al ginocchio, e Angel Di Maria, entrambi arrivati a parametro zero dopo la scadenza dei rispettivi contratti con Manchester United e Paris Saint-Germain. “Allegri ci deve mettere del suo, non può stare ad aspettare i giocatori – il pensiero di Furio Focolari a ‘Radio Radio’ – Secondo me, Pogba è stato un acquisto sbagliato a prescindere, perché è arrivato rotto, si trascinava il problema da prima. Di Maria è un grande giocatore, ma viene in Italia a 34 anni per un anno, sapendo che vuole giocare i Mondiali. Non sta dando nulla, altro innesto errato. La squadra c’è,  ma sta giocando male, perché c’è un ambiente sfiduciato e Allegri mi pare sia quasi incompatibile con la Juve in questo momento. Credo, comunque, che sia ancora in grado di riprendersi, ma non con Allegri“.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche Stefano Agresti, giornalista de ‘La Gazzetta dello Sport’: “Ha perso il controllo della situazione. È un allenatore diverso da quello di prima, aveva una concretezza e capacità di gestione fuori discussione. Match come quelli disputati con la Salernitana e il Monza la Juve non può permetterseli. Ma costa, non ci sono alternative a basso costo, Montero a parte che non ha mai allenato. Chi vai a prendere? Paulo Sousa, per carità è affascinante, ma ha fatto mezza stagione con la Fiorentina“. Prima di tornare in campo ci sarà tempo per riflettere, ma Allegri è chiamato ad un cambio di rotta immediato, prima che la situazione diventi insostenibile.