Allegri perde di nuovo Di Maria: stangata UFFICIALE del Giudice sportivo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:07

L’argentino sanzionato dopo l’espulsione rimediata domenica nel primo tempo della gara col Monza persa poi uno a zero dalla Juventus

Allegri e la Juventus perdono di nuovo Angel Di Maria. Ma era prevedibile, dopo il rosso ‘stupido’ preso dall’argentino nel primo tempo della sfida col Monza persa poi 1-0 dai bianconeri.

Juventus, ufficiale: Di Maria squalificato due giornate
Angel Di Maria ©LaPresse

Il Giudice sportivo ha comminato due turni di squalifica all’ex Psg, “per avere, al 41° del primo tempo, in reazione ad un fallo subito durante un’azione di giuoco, colpito con una gomitata al petto un calciatore della squadra avversaria, senza conseguenze lesive”. Di Maria salterà il big match col Milan oltre che la sfida col Bologna.

Squalificato, ma un turno, anche Marcelo Brozovic. Il croato era diffidato e il giallo preso contro l’Udinese lo costringerà a saltare il big match contro la Roma in programma subito dopo la pausa per le Nazionali.

Giudice sportivo, una giornata di squalifica a Mourinho e Sarri

Roma, ufficiale: Mourinho squalificato una giornata
José Mourinho ©LaPresse

A proposito di Roma, sospeso per una giornata José Mourinho, buttato fuori dall’arbitro nella gara con l’Atalanta “per essere, all’11° del secondo tempo, entrato indebitamente sul terreno di giuoco inveendo contro un calciatore della squadra avversaria; infrazione rilevata dal Quarto Ufficiale”. Mourinho non sarà quindi in panchina al ‘Meazza’ nell’incontro con la grande ex, appunto l’Inter.

Restando sugli allenatori e nella Capitale, ma spostandoci su sponda Lazio, un turno di stop pure per Maurizio Sarri (era diffidato).

Il Giudice sportivo ha poi multato quattro club:

Al Milan 15mila euro di ammenda “per avere suoi sostenitori, prima dell’inizio della gara, intonato un coro insultante di matrice territoriale nei confronti dei sostenitori della squadra avversaria, percepito da tutti i collaboratori della Procura federale posizionati nelle varie parti dell’impianto; per avere inoltre, al 10° del secondo tempo, lanciato sul terreno una bottiglietta di plastica semipiena e nel recinto di giuoco un accendino ed una moneta; sanzione attenuata ex art. 29, comma 1 lett. b) CGS”.

Ammenda di 3mila euro alla Cremonese “per avere suoi sostenitori, al 40° del secondo tempo, lanciato sul terreno di giuoco un fumogeno; sanzione attenuata ex art. 29, comma 1 lett. b) CGS”.

Di 2mila euro all’Inter “per avere suoi sostenitori, al 45° del secondo tempo, lanciato nel recinto di giuoco una bottiglietta di plastica; sanzione attenuata ex art. 29, comma 1 lett. b) CGS”.

All’Udinese, infine, multa di 2mila euro “per avere suoi sostenitori, al 22° del primo tempo, lanciato nel recinto di giuoco un bicchiere di plastica; sanzione attenuata ex art. 29, comma 1 lett. b) CGS”.