Lascia la Juve e attacca Allegri: “Squadra bassa e non gioca bene”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:04

Arrivano le dichiarazione dell’ex centrocampista bianconero, volato in Inghilterra, nelle ultime ore di calciomercato 

Il trasferimento di Denis Zakaria è avvenuto nelle ultime ore di calciomercato. Un trasferimento che ha sorpreso davvero tutti. Il centrocampista, arrivato in Italia a gennaio, ha così lasciato la Juventus, per vestire la maglia del Chelsea.

Parla Zakaria di Juve e Allegri
Massimiliano Allegri ©LaPresse

Un cambio di maglia, che fino a questo momento, non ha dato molte soddisfazioni al calciatore svizzero, che non ha ancora giocato un minuto con gli inglesi. L’esonero di Tuchel non ha certo aiutato: “Thomas è stato uno dei motivi per cui sono andato al Chelsea – afferma il giocatore ai microfoni di Blick.ch – è un grande allenatore. Non ho avuto molto tempo di allenarmi con lui, ma questo è il calcio. Tutto va veloce. Potrei avere una nuova possibilità con il nuovo allenatore, di cui ho sentito parlare molto bene. Lavorerò molto per ottenere il mio spazio”.

Trasferimento inaspettato a Londra – “E’ successo tutto molto velocemente – prosegue Zakaria -. Non sapevo che un trasferimento al Chelsea fosse possibile fino a sei ore prima della fine del periodo di trasferimento. Ho fatto le valigie e ho aspettato che i contratti venissero firmati. Poi ho fatto la visita medica a Torino ed è andata a buon fine”.

L’Inghilterra nel destino. In estate c’è stata anche un’idea Liverpool per Zakaria – “L’ho sentita dal mio agente, ma alla fine è stato il Chelsea. Penso che sarò più felice in Inghilterra che a Torino“.

Juventus, addio dopo sei mesi: parla Zakaria


Impossibile non parlare della Juventus, che Zakaria ha lasciato dopo solo sei mesi. Un’avventura in bianconero che non è dunque decollata: “Cosa c’era di sbagliato nella Juventus? Difficile a dirsi – prosegue il centrocampista -. Forse lo stile del calcio è diverso dal mio. La squadra giocava troppo bassa, non c’era molto spazio. Sono un giocatore che ne ha bisogno molto per le mie corse. Penso che il calcio inglese sia più adatto a me. Allegri? È una brava persona, posso dirlo con certezza. Forse la squadra non gioca molto bene, il che è un peccato. Vista la rosa possono fare molto meglio”.