Altra sconfitta bruciante: la panchina è bollente

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:20

Il sabato di Serie A in corso decisamente complicato per gli allenatori già in bilico o per le panchine calde

La settima giornata di Serie A si è aperta con Salernitana-Lecce, che ha fatto registrare un successo esterno a sorpresa da parte dei giallorossi, probabilmente tra le sorprese maggiori in questo inizio di Serie A. Oggi c’era il primo esame per Thiago Motta, fallito però dall’italobrasiliano alla prima sulla panchina del Bologna e ko in casa con l’Empoli.

Serie A, altra sconfitta bruciante: la panchina è bollente
Panchina © LaPresse

Alle 18 è andato in scena un altro scontro salvezza per quello che dice ora la classifica, il derby molto caldo tra Spezia e Sampdoria. Già nel prepartita la sfida tutta ligure aveva fatto registrare qualche problemino, in campo lo spettacolo è stato all’altezza delle aspettative per spettacolo e non solo. Tante occasioni da una parte e dall’altra, con tanto di rimonta. Ad andare in vantaggio è la Sampdoria con Sabiri, poi durante la partita il ribaltamento spezzino prima con l’autogol di Murillo, immediato, poi con il bomber Nzola nel secondo tempo. Festa bianconera al fischio finale per la seconda vittoria stagionale, dall’altra parte delusione cocente per i blucerchiati fermi ancora ad appena due punti in sette partite.

Serie A, a rischio la panchina di Giampaolo: riflessioni in corso

Serie A, altra sconfitta bruciante: la panchina è bollente
Marco Giampaolo © LaPresse

Oggi non c’era Giampaolo in panchina, visto che era in tribuna dopo l’espulsione di settimana scorsa col Milan e lo sfogo nel postpartita. Il tecnico della Samp sentiva la pressione di dover fare risultato anche oggi, invece è arrivata un’altra sconfitta. Il ruolino di marcia è preoccupante, penultimo posto ma con una partita in meno. La società non può non tenere conto della situazione, i prossimi giorni saranno di riflessioni con Giampaolo che inevitabilmente resta sotto osservazione. Inoltre, ora c’è la sosta e quindi – teoricamente – le condizioni migliori a livello di tempistiche per un cambio in panchina. La situazione societaria dei blucerchiati non è semplice, anche a livello economico, ma quella di classifica in questo momento impone ragionamenti importanti che vanno oltre. Molto dipenderà anche dalle alternative a disposizione in questo momento. Saranno ore e giorni caldi per la Genova blucerchiata.