Paredes si prende la Juve: “Siamo al livello delle più forti”. L’indizio su Di Maria

ULTIMO AGGIORNAMENTO 15:07

Leandro Paredes, nuovo acquisto della Juventus, ha parlato in conferenza stampa nel giorno della sua presentazione all’Allianz Stadium

La Juventus presenta Leandro Paredes, ultimo acquisto della campagna trasferimenti estiva della ‘Vecchia Signora’.

Juventus, le dichiarazioni di Paredes
Leandro Paredes ©LaPresse

In campo già contro Fiorentina e PSG, il centrocampista argentino è sbarcato in Italia in prestito con obbligo di riscatto condizionato. Le dichiarazioni in conferenza stampa dall’Allianz Stadium di Paredes, nuovo numero 32 della squadra bianconera.

OBIETTIVI – “Sono arrivato in una grande squadra, con dei giocatori e un allenatore forte. Spero di dare il mio contributo in ogni partita. Voglio dare il massimo per questa squadra, cercare di rendermi utile”.

DI MARIA – “Quando lui è arrivato qua, abbiamo iniziato a parlare di questa possibilità anche con le nostre famiglie. Dopo un paio di giorni ho deciso di venire alla Juventus, era la scelta giusta da fare”.

SCELTA JUVE – “Mi ha chiesto anche il mister di giocare in verticale, so che posso essere importante in questa situazione. Ho scelto la Juve perché c’era questa possibilità, volevo tornare in Serie A e questa è stata la decisione corretta. Ero tranquilo, non ho mai temuto che la trattativa saltasse. Adesso sono qua alla Juve e sono felice. Il mio obiettivo è sempre stato quello di indossare questa maglia”.

MARCHISIO – “Mi ha scritto, voleva che io giocassi nella Juventus. Ho avuto un bel rapporto con lui allo Zenit, ringrazio per le belle parole che ha avuto nei miei confronti”.

Presentazione Paredes: “Mondiale? Adesso penso soltanto alla Juventus”

Juventus, presentazione Paredes
Paredes in azione ©LaPresse

DIVARIO DALLE BIG – Paredes risponde anche alla domanda dell’inviato di Calciomercato.it: “Essere al livello delle big e del PSG? A Parigi dopo i primi 20 minuti abbiamo fatto una grandissima partita. Siamo una grande squadra e possiamo lottare contro tutti. Dobbiamo migliorare, sono sicuro che i risultati arriveranno“.

SERIE A – “Sono arrivato da poco, non so dire al momento cosa è cambiato nel campionato di Serie A. Posso dire soltanto, a livello personale, che io sono cresciuto e maturato tanto. Voglio dare il mio contributo: cercheremo di crescere e giocare meglio, già contro il PSG abbiamo fatto delle cose migliori rispetto alla partita in casa della Fiorentina”.

PROSSIMI IMPEGNI – “Abbiamo avuto delle partite difficili, adesso c’è la Salernitana domenica. Dobbiamo ritornare a vincere, non sarà facile ma dobbiamo fare bene nelle prossime gare”.

FUTURO DI MARIA – “Ho già detto ad Angel che deve restare un altro anno con noi. Cercherò di convincerlo”.

MONDIALE – “Per il momento ho la testa alla Juventus, è la prima cosa. Dopo penserò al Mondiale e alla Nazionale”.

Dall’inviato Giorgio Musso