VIDEO CM.IT | Lazio-Feyenoord, Vecino e Anderson in coro: “Ora manca solo una cosa”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 0:31

Felipe Anderson e Matias Vecino hanno commentato la netta vittoria della Lazio contro il Feyenoord in zona mista

La Lazio schianta il Feyenoord nella prima partita del girone di Europa League, con un 4-2 più netto di quanto appunto dica il risultato, visto il primo tempo e la gestione nel secondo. In zona mista ha parlato Matias Vecino, stasera autore di una doppietta: “Una bella serata per la vittoria e i gol, ma tra due giorni abbiamo un’altra partita importante e non c’è tempo per pensare a questa partita. Siamo sulla strada giusta”.

Lazio-Feyenoord, Vecino e Anderson in corso: "Ora manca solo una cosa". E su Sarri...
Vecino (FOTO CM.IT)

“Sono stato accolto benissimo dal primo giorno, sarebbe stato importante fare anche la preparazione ma sto sempre meglio e mi sono integrato subito. Le competizioni europee ti fanno crescere, ti danno prestigio, ti confronti con le migliori d’Europa e anche per la Lazio è importante. Dobbiamo andare fino in fondo anche in questa competizione, abbiamo una rosa per fare queste partite importanti ogni tre giorni. C’è tanto lavoro, ma siamo sulla strada giusta”, continua l’ex giocatore dell’Inter. Sui nuovi: “Ognuno ha i suoi tempi. Per me era più facile, conoscevo i giocatori e il mister, sono cose che ti fanno integrare più velocemente. I giovani stanno lavorando bene, avranno un grande futuro alla Lazio, sono forti”.

Poi sul Napoli visto con il Liverpool: “Ogni partita ha una storia a sé, c’entra poco con la nostra partita. Sapevamo che il Napoli è fortissimo e lo è anche il Liverpool. Alla Lazio c’è un grande potenziale, bisogna fare quel salto lì nella continuità e restare compatti per tutti i 90 minuti, anche quando non domini. Ci sono sempre quei momenti, lo abbiamo visto anche oggi. Il salto è in quei minuti dove soffriamo, rimanere compatti e lucidi, non prendere gol. La differenza è quella”. E sulla differenza tra Sarri e gli altri allenatori: “La cosa più importante che mi dà è la stima e la fiducia. Quando un giocatore si sente importante è tutta un’altra cosa, giocando con continuità la condizione sale. Ho lavorato con lui solo un anno e mezzo otto stagioni fa, ma la stima reciproca c’è e speriamo di fare bene anche qui”.

Lazio-Feyenoord, parla Felipe Anderson: “Devo solo ripagare la fiducia di Sarri”

Lazio-Feyenoord, parla Felipe Anderson: "Devo solo ripagare la fiducia di Sarri"
Felipe Anderson (FOTO CM.IT)

In mixed zone, ai cronisti presenti all’Olimpico tra cui quello di Calciomercato.it, ha parlato anche Felipe Anderson: “Siamo contenti, c’è un lavoro duro dietro. Nel primo tempo abbiamo dominato, ci dà la carica per la partita di domenica davanti ai nostri tifosi. Ho sempre stimato Sarri, lui mi dà tante possibilità e io devo solo ripagare la fiducia della società, del mister e dei tifosi, dare tutto quello che posso in campo. I nuovi? Sono ragazzi molto giovani con potenziale incredibile, sono umili e hanno voglia, danno tutto in allenamento per imparare quello che vuole il mister. È un gioco particolare, semplice ma ci vuole molta attenzione, quindi loro stanno facendo vedere che possono aiutare tanto”.

E su cosa manca, il brasiliano batte sullo stesso tasto: “Manca la continuità, abbiamo fatto bene nel primo tempo ma dovevamo fare lo stesso anche nel secondo. Domenica c’è una partita molto difficile, dobbiamo mettere in campo tutto, provare sempre a dominare, stare sul pezzo e non concedere niente. Abbiamo visto che noi siamo forti, anche il Feyenoord lo è. Non possiamo mai abbassare la guardia, perché in Europa se concedi spazio ti fanno male. Dobbiamo sapere che ogni partita è decisiva.  Stiamo provando a mantenere il livello per 90 minuti, possesso e pressing. Manca capire i momenti della partita, quando bisogna gestire o abbassarsi. Quando diventerà automatico sarà quello che farà la differenza”.