Inzaghi si gioca l’Inter: che cosa sta succedendo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:29

Simone Inzaghi ha incassato la fiducia di Marotta ma nelle prossime partite si gioca l’Inter. C’è già il nome del sostituto

Nella giornata di ieri, all’indomani del ko col Bayern, Beppe Marotta ha confermato la totale fiducia nei confronti di Simone Inzaghi dopo le prime indiscrezioni sulla panchina del tecnico.

Simone Inzaghi, allenatore dell’Inter © LaPresse

La posizione dell’allenatore è ancora salda, ma le due sconfitte nel derby e con il Bayern Monaco sono suonate come campanelli d’allarme e Inzaghi è ora chiamato a dare risposte immediate a partire dal Torino. “Fiducia a Inzaghi? Ci mancherebbe, sta facendo un ottimo lavoro, sa gestire benissimo la squadra e sa allenarla molto bene. Noi siamo l’Inter e, se dobbiamo dire una cosa importante, ci vuole maggior accortezza e motivazione da parte di tutti, dai dirigenti all’area tecnica fino ai giocatori. – ha affermato ieri Marotta – Dobbiamo onorare questa maglia che ha un peso non indifferente. Dispiace per quei tifosi che sono venuti a San Siro perché noi abbiamo l’obbligo di ripagare la loro fiducia. Dobbiamo crederci fino in fondo perché la stagione è appena iniziata e questi errori non possono far altro che dare qualcosa di positivo per il futuro”. Il messaggio del dirigente nerazzurro è chiaro: l’Inter deve svoltare e in fretta, per non rischiare di compromettere il cammino in campionato e Champions League.

Calciomercato Inter, l’ombra di Stankovic sulla panchina di Simone Inzaghi

Dejan Stankovic, ex allenatore della Stella Rossa © LaPresse

Come detto, e confermato pubblicamente da Marotta, al momento Simone Inzaghi non rischia il posto e lo spettro esonero è ancora lontano. Nelle prossime tre partite fino alla sosta, però, l’allenatore dovrà dare una svolta al rendimento avuto in questo inizio di stagione, soprattutto negli scontri diretti. Nei tre big match disputati contro Lazio, Milan e Bayern Monaco, la squadra nerazzurra è uscita sempre sconfitta e con ben otto gol incassati, contro i solo tre realizzati. Nel frattempo, secondo quanto riportato da ‘Tuttosport’, l’identikit tracciato dalla dirigenza in caso di clamoroso ribaltone in panchina è quello del grande ex Dejan Stankovic. L’ex centrocampista ha lasciato la Stella Rossa dopo aver vinto tre campionati consecutivi oltre a due coppe di Serbia. Inzaghi è avvisato.