Allegri ko a Parigi: “Fa i cambi come le estrazioni del Lotto”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:29

La Juventus ha esordito con una sconfitta sul campo del Paris Saint Germain in questa Champions League. Sono bastati due gol di Mbappe per mandare ko i bianconeri di Allegri che hanno imbastito nella ripresa una timida reazione. La Juve però ancora non convince 

Esordio amaro per la Juventus in Champions League sul campo difficilissimo del Paris Saint Germain. I bianconeri sono crollati sotto i colpi di uno straordinario Kylian Mbappe, autentico mattatore della sfida ed autore di una doppietta nel corso del primo tempo. Prima frazione che ha visto i transalpini dominare in lungo e in largo al cospetto di una Juve capace di scuotersi realmente solo nella ripresa.

Allegri nel mirino: "Cambi come al Lotto"
Allegri © LaPresse

L’ingresso e il gol di McKennie nel secondo tempo hanno cambiato leggermente l’inerzia complessiva di una partita che ha visto comunque un Paris superiore anche se costretto a rischiare in un paio di circostanze ben sventate da Donnarumma. La Juventus potrà prendere di buono la reazione dei secondi 45 minuti, ma ciononostante le critiche non mancano ugualmente.

Juventus, Allegri nel mirino: “Cambi come le estrazioni al Lotto”

Allegri nel mirino: "Cambi come al Lotto"
Massimiliano Allegri © LaPresse

A proposito dell’atteggiamento e della partita della Juventus ha parlato il giornalista Tony Damascelli, intervenuto ai microfoni di ‘Radio Radio’: “Ha perso, punto. La frase ‘a testa alta’ mi fa ridere. Lì si può perdere. Una sconfitta contenuta ma era prevedibile. La Juve ieri sera ha stupito perchè era una squadra diversa dall’ultimo periodo. Si è mostrata diversa perchè erano diversi anche gli uomini scelti dall’allenatore. Due punte e un esterno come Kostic. Mi ricorda come quando 4 anni fa mise da parte determinati giocatori e il risultato tecnico e tattico si è visto. Il tutto fino al momento in cui sul 2-1 ha tolto una punta per mettere un centrocampista per poi rimettere Kean che però è diverso da Milik”.

Mirino poi sulle sostituzioni di Allegri: “Fa questi cambi come si fa l’estrazione dei numero al Lotto. La Juventus nel momento in cui ha giocato come potrebbe, occupando il centrocampo avversario, può dare alcune indicazioni positive. Nel momento in cui pensa di gestire paga. Ieri sera ho visto un PSG fenomenale nel primo tempo, ma non un grandissimo Messi”.