Esonero dopo la Champions: 14 milioni di buonuscita

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:57

Inizio di stagione terrificante in Liga per il Siviglia che ha raccolto fin qui un solo punto. Piovono critiche sugli andalusi e soprattutto su Lopetegui: rischio esonero 

La stagione è iniziata da poco ma si possono già tirare fuori le primissime somme. In Spagna c’è una big che proprio non decolla e che finora è stata aspramente criticata per risultati e prestazioni ben al di sotto delle aspettative. Si tratta del Siviglia di Julen Lopetegui, in grado di raccogliere solamente un punto dopo quattro giornate di Liga con tre sconfitte a fare da contorno.

L'unico ostacolo che separa Lopetegui dall'esonero
Champions © LaPresse

Il bottino magrissimo degli andalusi è un chiaro campanello d’allarme in vista di una stagione molto lunga che vedrà i biancorossi impegnati anche in Champions League. Soli 3 gol fatti e ben 8 subiti per il Siviglia che nell’ultimo turno ha perso con un netto 3-0 contro un Barcellona che al contrario ha tutta l’intenzione di fare sul serio. La squadra di Lopetegui annaspa tra mille difficoltà e critiche e rumors sul futuro anche della guida tecnica non mancano.

Calciomercato Siviglia, l’unico ostacolo che separa Lopetegui dall’esonero

L'unico ostacolo che separa Lopetegui dall'esonero
Lopetegui © LaPresse

Alla situazione drammatica del momento si aggiunge anche un rapporto non idilliaco tra il direttore Monchi e lo stesso Lopetegui. Secondo quanto evidenziato da ‘elgoldigital.com’, alla luce sia dei risultati che del legame già teso, l’ipotesi esonero inizia ad aleggiare dalle parti del Sanchez Pizjuan.

Il direttore sportivo, inoltre, avrebbe già voluto un altro allenatore per questa stagione. Tuttavia, come evidenziato dalla stessa fonte, c’è un ostacolo importante che rallenta il tutto. Un esonero di Lopetegui costerebbe al Siviglia la bellezza di 14 milioni di euro a meno che non si arrivi ad un accordo tra le parti per separare le rispettive strade, situazione che chiaramente non dovrebbe accadere. Monchi a malincuore ha dovuto accettare la continuità del tecnico spagnolo e il tifo è attualmente spaccato tra risultati che non arrivano ed un mercato che non ha convinto. A peggiorare la situazione attuale potrebbe esserci la prossima gara ufficiale in Champions League che vedrà il Siviglia impegnato nella partita proibitiva contro il Manchester City di Guardiola ed Erling Haaland. Una sfida che potrebbe essere anche decisiva.