TV PLAY | L’agente di Kvaratskhelia: “Numeri da extraterrestre”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:47

L’agente italiano di Kvaratskhelia, nuova rivelazione della Serie A, ha parlato del georgiano del Napoli svelando alcuni retroscena

Quattro gol in cinque partite. È questo il bottino incredibile di Kvicha Kvaratskhelia alla sua prima stagione in Serie A e con la maglia del Napoli. L’attaccante georgiano ha impressionato tutti in questo inizio di campionato, tra gol e giocate, assist e incisività sulle partite.

agente kvaratskhelia tvplay calciomercato.it 20220905
Gennaro Di Nardo (TVPlay)

In diretta su TVPLAY, è intervenuto il suo agente italiano Gennaro Di Nardo, che è stato tra i protagonisti della trattativa per portare l’ex Rubin Kazan al Maradona insieme al suo procuratore georgiano e anche al lavoro di Cristian Zaccardo. “È stato un lavoro di squadra, molto merito al Napoli. Tireremo le somme a fine anno, senza esaltarsi nei momenti positivi ma neanche abbattendosi quando le cose non vanno bene. Ne riparleremo a fine campionato”, dice Di Nardo sul momento di Kvaratskhelia. “Più punta di quanto poteva sembrare? La duttilità è una delle sue caratteristiche, gli piace accentrarsi, può essere un’arma in più. Ora cominciano ad conoscerlo, si accentra anche in fase di non possesso. È un calciatore moderno, più che di ruolo parlerei proprio di funzioni”, aggiunge l’agente.

TVPLAY | L’agente italino di Kvaratskhelia: “Se tiene certi numeri è un extraterrestre”

agente kvaratskhelia tvplay calciomercato.it 20220905(1)
Kvaratskhelia © LaPresse

Il Napoli in attacco ha cambiato parecchio dando l’addio a Insigne e Mertens, accogliendo appunt Kvaratskhelia e Raspadori. L’investimento per il giovane talento italiano è stato importante, può giocare anche nella posizione del georgiano. “A Kvicha può fare solo bene la concorrenza, ha carattere. È un ragazzo molto semplice. Lui ragiona da Napoli, sulla squadra. Io lo vedo tranquillo e sereno, motivato, consapevole dei suoi mezzi”.

E i quattro gol in cinque partite ne sono la dimostrazione: “I numeri sono sempre interessanti, se li mantenesse parleremmo di un extraterrestre, ma io ragiono di partita in partita anche per tenere i piedi per terra. Sono numeri importanti, mantenerli è quasi impossibile. Con Osimhen si parlano in inglese, lui sta imparando l’italiano, che per uno straniero e georgiano non è semplice. Capisce i termini calcistici, anche col mister comunica in inglese, lo parla e lo capisce tranquillamente. Vorrà imparare l’italiano, diamogli solo un po’ di tempo”.