Tengono sulle spine Allegri: quattro titolari a rischio Champions

ULTIMO AGGIORNAMENTO 10:51

La Juventus attesa dal big match di Champions League in casa della corazzata Paris Saint-Germain: da valutare le condizioni di quattro titolari dello scacchiere bianconero

Passo indietro della Juventus nel catino del ‘Franchi’ contro la Fiorentina, che ha dominato i bianconeri soprattutto nella seconda parte di gara.

PSG-Juventus, le condizioni di Di Maria
Angel Di Maria @LaPresse

Non è bastato alla squadra di Allegri il vantaggio iniziale firmato da Milik, al secondo gol consecutivo con la maglia della ‘Vecchia Signora’, per portare a casa i tre punti e tenere il passo di Milan e Napoli in classifica. I viola di Italiano hanno sfiorato il successo, sbagliando anche un rigore nel primo tempo su Jovic. La Juve con estrema sofferenza è riuscita comunque a strappare un pareggio prezioso, lasciando però a desiderare sul piano del gioco e della costruzione della manovra.

A parte il guizzo di Milik, la formazione bianconera non è mai riuscita a tirare in porta e a impensierire Terraciano, faticando nella seconda parte di gara a imbastire trame interessanti per cercare di far male alla Fiorentina. Allegri ha bacchettato i suoi a fine gara, cercando maggiore cattiveria e convinzione nella sua squadra in vista dell’esordio stagionale in Champions League nella tana del Paris Saint-Germain. Un incrocio che si preannuncia proibitivo per la Juve stando anche a sentire le parole di Allegri, che ha sottolineato come il match decisivo per la qualificazione sia quello successivo all’Allianz Stadium al cospetto del Benfica.

PSG-Juventus, triplo dubbio per Allegri: le possibili scelte del tecnico bianconero

L’allenatore bianconero ritroverà Vlahovic dal primo minuto, con il serbo rimasto per tutti i 90 minuti di gioco in panchina al ‘Franchi’. Allegri però potrebbe ritrovarsi con alcune defezioni importanti per la sfida di Parigi, con Di MariaDanilo e Alex Sandro usciti un po’ acciaccati dall’anticipo di campionato con la Fiorentina. L’argentino, dopo un buono primo tempo, è rimasto negli spogliatoi all’intervallo: mossa a scopo precauzionale dopo il recente rientro in campo dall’infortunio alla coscia, anche se le sue condizioni saranno sotto osservazione nella rifinitura di domani.

PSG-Juventus, le scelte di Allegri
Massimiliano Allegri ©LaPresse

Anche Danilo non è al meglio per un colpo alla caviglia rimediato nel finale di partita contro la Fiorentina. Il brasiliano dovrebbe comunque stringere i denti ed essere regolarmente in campo, stavolta schierato per sulla corsia destra visto il probabile rientro in mezzo di capitan Bonucci insieme a Bremer. Da valutare anche il connazionale Alex Sandro, alle prese con un affaticamento al flessore della coscia. Infine c’è Rabiot, ko a Firenze per un ematoma alla coscia: i prossimi allenamenti scioglieranno i dubbi sulla disponibilità del francese, peraltro ex della contesa. A centrocampo inoltre, indipendentemente o meno dalla presenza di Rabiot, potrebbe tornare titolare il baby Miretti, ieri entrato nel corso della ripresa della gara del ‘Franchi’.

La probabile formazione della Juventus (4-3-3): Perin; Danilo, Bonucci, Bremer, Alex Sandro; Locatelli, Paredes, Miretti; Cuadrado, Vlahovic, Di Maria.