Spettro de Ligt per Vlahovic: la Juventus ora trema

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:59

Per Dusan Vlahovic il gol contro la Roma non spegne le critiche che alimentano anche dubbi sul futuro: pronto l’assalto al bomber

C’è la firma di Dusan Vlahovic in Juventus-Roma. Il bomber serbo ha siglato con una magistrale punizione la rete bianconera. Questo però non è stato sufficiente per fermare le critiche nei confronti dell’attaccante e del gioco della squadra di Allegri.

Dusan Vlahovic
Vlahovic © LaPresse

Un gioco che fatica ad essere propositivo e che fa arrivare pochi palloni all’ex Fiorentina. Questo uno dei problemi palesati dalla Juventus nelle prime uscite stagionali: la vena realizzativa di Vlahovic viene in qualche modo ‘mortificata’ dalla scarsità di palloni giocabili che arrivano dalle sue parti.

Questo, insieme a qualche frecciatina che in questo inizio di stagione gli ha riservato Allegri, ha impedito al calciatore di essere sereno come dimostrato da qualche eccesso di nervosismo mostrato soprattutto con la Sampdoria. Ecco allora che aleggia qualche sospetto sul fatto che la scelta bianconera possa essere la migliore per la carriera di Vlahovic. Ed allora viene in mente quanto accaduto con de Ligt: acquistato tra grandi proclami, ha scelto l’addio dopo aver palesato più di una difficoltà nell’entrare in sintonia con il topo di gioco del tecnico toscano.

Calciomercato, assalto a Vlahovic: la Juventus trema

Vlahovic
Vlahovic © LaPresse

Ecco allora che il centrale olandese può essere un esempio per Vlahovic. Se non dovesse cambiare la situazione, il bomber serbo potrebbe diventare un obiettivo importante per le big d’Europa. In particolare, come si legge su ‘Calciomercatoweb.it’, un pensierino potrebbe farcelo il Bayern Monaco che quest’estate ha ceduto Lewandowski e non ha acquistato nessun vero attaccante per sostituirlo.

Più che in questi ultimi giorni di mercato estivo, l’idea tedesca per Vlahovic potrebbe palesarsi nella prossima estate con i bavaresi che non avrebbero problemi a presentare un’offerta importante alla Juventus. A quel punto decisiva sarebbe anche la volontà del calciatore che potrebbe scegliere di accettare l’eventuale corte tedesca. Per evitare qualsiasi allarme, i bianconeri hanno un anno per dimostrare al bomber serbo che Torino è stata la scelta giusta. Tocca ad Allegri esaltare Vlahovic e consentirgli di essere il cecchino infallibile che a Torino si attendono. Scacciando via così qualche nervosismo di inizio stagione e i dubbi sul suo futuro.