Calciomercato Juventus, dopo Milik le cessioni e due colpi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 16:14

Calciomercato Juventus, con Milik riempita la slot vacante in attacco: ma la sessione non è chiusa, per altri acquisti servono cessioni

Il vice Vlahovic a lungo inseguito è finalmente arrivato. Arkadiusz Milik è a Torino, l’attaccante polacco è sbarcato nel primo pomeriggio all’aeroporto di Caselle, per sostenere le visite mediche con la Juventus e legarsi al club bianconero. L’ex Napoli torna in Serie A dopo un anno e mezzo, nel corso del quale ha militato con la maglia del Marsiglia.

Calciomercato Juventus, dopo Milik le cessioni e due colpi
Arkadiusz Milik © LaPresse

Un colpo che mette a posto numericamente l’attacco, in attesa dei rientri di Di Maria e, più avanti, di Chiesa. Il mercato bianconero però è ancora lungi dal concludersi. L’ultima settimana della sessione di trasferimenti sarà cruciale per la società piemontese per almeno un altro paio di rinforzi fondamentali, per poter puntare con decisione ad essere competitivi per lo scudetto e per un percorso di buon livello in Europa, quelli che sono gli obiettivi stagionali. Allegri attende gli ultimi colpi, per avere a disposizione una rosa completa, ma gli ostacoli da questo punto di vista non mancano.

Juventus, mancano ancora due tasselli: cominciando da Paredes, ma la cessioni sono fondamentali

Calciomercato Juventus, dopo Milik le cessioni e due colpi
Leandro Paredes © LaPresse

Per la mediana, da tempo l’uomo d’ordine è stato individuato in Leandro Paredes. L’argentino vuole lasciare il Psg e raggiungere Torino, ma non c’è ancora la quadra definitiva con i francesi. Soprattutto, servono addii in mezzo al campo per fargli posto. Rabiot alla fine resterà, fosse per Allegri il primo indiziato sarebbe Arthur ma è difficile piazzare il brasiliano in prestito, specie dopo il fallimento della trattativa con il Valencia. Il tecnico livornese ha poi bloccato qualsiasi discorso relativo a McKennie, incursore per lui fondamentale. In ottica addio, crescono le quotazioni di Zakaria, per il quale sembrerebbe oltretutto più facile monetizzare. Occhio anche ai giovani Fagioli e Rovella sul piede di partenza, mentre Miretti, nonostante le critiche del post Sampdoria, sembra nelle grazie dell’allenatore e rimarrà. Oltre al colpo a centrocampo, nei desideri di Allegri ce ne sarebbe anche uno sulle fasce difensive, in particolar modo a sinistra, dove occorre dare un ricambio ulteriore ad Alex Sandro e De Sciglio, che non danno pieno affidamento. Reguilon però resterà al Tottenham, strada in salita per Renan Lodi, mentre sempre dal Psg l’occasione potrebbe essere rappresentata da Bernat.