TV PLAY | Post Allegri, c’è il nome del nuovo tecnico della Juve: “Dopo il Mondiale”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:29

Si è parlato anche di Juventus a Calciomercato.it in onda su Tv Play. Da Vlahovic al futuro della panchina bianconera, le ultime

Tanta Juventus a Calciomercato.it in onda su Tv Play. In diretta è intervenuto anche il collega Graziano Campi: da Vlahovic ad Allegri e al futuro della panchina bianconera, ecco le sue parole.

Graziano Campi a Tv Play ©LaPresse

VLAHOVIC E ALLEGRI – “Non escludo che possa trovarsi scontento, ma penso duri meno Allegri di Vlahovic – ha esordito Campi – Se Allegri non dovesse fare risultati, ma intendo che a dicembre devi essere vicino alle prime due in classifica. Se già con la Sampdoria c’è questa atmosfera vuol dire che si è saturi. Un po’ come successe con altri tecnici come Montella, che vennero confermati ma si aspettava che l’anno dopo venissero solo esonerati. Quando hai perso la fiducia dell’ambiente e quando ti schieri in un certo modo con le tue dichiarazioni, vuol dire che la situazione è al limite. Un cambio a dicembre permetterebbe al nuovo tecnico di lavorare durante la pausa mondiali. Più difficile vedere andare via Vlahovic che Allegri alla luce di tutto questo”.

Calciomercato Juventus, Campi: “Impossibile l’esonero post Roma. Occhio a Deschamps”

Massimiliano Allegri ©LaPresse

NUOVO TECNICO JUVE – “I giocatori che hanno dato tanto alla Juventus li guardo sempre con gratitudine, ho la fortuna di incontrare talvolta Zambrotta e lo ringrazierò per quanto fatto alla Juve anche se alla fine è andato via. Stesso discorso per Ibrahimovich. Dybala spero che faccia il bravo ma se devo restare neutrale vederlo fare bene contro la Juventus per lui sarebbe un riscatto a livello umano importante, così come per Spinazzola. Sono persone che meritano il rispetto che spesso ci si dimentica di dargli. Esonero Allegri? Impossibile post Roma, tanto vale arrivare a novembre, se arrivi a novembre con sei o sette punti di distacco a gennaio vai sul mercato, speri che qualcuno si indebolisca e vai nel girone di ritorno con un nuovo tecnico più adeguato dopo un mercato dove soldi per investire ne hai. Eventualmente c’è Didier Deschamps che piace molto a Pogba per esempio, non chiederebbe troppi soldi, è gradito alla società, non chiede stravolgimenti. Con Zidane Ct della Francia potrebbe liberarsi e Deschamps sa lavorare con certi profili. Dopo i Mondiali potrebbe essere un’opzione”, ha concluso Campi.