TV PLAY | Vlahovic isolato, Juve nel caos: “Non gli arrivano palloni”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 20:04

Ha ricevuto dure critiche il gioco della Juventus di Allegri dopo il pareggio di ieri sera contro la Sampdoria

Non è stata la stessa Juventus di settimana scorsa, quella vista ieri sera a Marassi contro la Sampdoria. La formazione di Massimiliano Allegri ha mostrato i difetti della passata stagione, soprattutto sul piano del gioco.

TV PLAY | Vlahovic isolato, Juve nel caos: "Non gli arrivano palloni"
Evelina Christillin su TV Play

Per parlare di Juventus, su Calciomercato.it in onda su TVPlay è intervenuta la consigliere FIFA Evelina Christillin, con la quale si è discusso innanzitutto del tema di giornata che riguarda le possibili sanzioni da parte della Uefa ai bianconeri: “Ci sono dei rumors a livello internazionale in merito ai parametri del Fair Play Finanziario, ma ne so quanto riportato dalle rassegne stampa della UEFA di questa mattina. Ne saprò qualcosa di più da domani, sarò a Istanbul per i sorteggi di Champions ed Europa League. Tra l’altro, aggiungo in anteprima ma c’è già il comunicato UEFA, il premio speciale del presidente Ceferin è stato assegnato ad Arrigo Sacchi; quindi, come italiani siamo contenti e come suo amico sono doppiamente contenta”.

Tornando alla Juventus: “Non sono cose che possono essere lasciate a livello di pettegolezzi, aspetto di saperne qualcosa in più per poterne parlare. Vedremo quale sarà la decisione finale in merito alla situazione di diversi club. In questo momento la Juventus, il Barcellona e il Real Madrid sono impegnate in un’altra causa che non è nemmeno giustizia sportiva ma ordinaria, per la Primavera speriamo di avere la sentenza definitiva. I parametri del FFP come sapete cambieranno dalla prossima stagione, per adesso si guardava a quello, ovvero il massimo di passivo possibile, ora cambierà il ragionamento a scalare fino al 25/26, guardando a dei parametri che guardano a una differenza massima tra costi e ricavi del 70%. Rischi? Se la corte del Lussemburgo dovesse dare ragione alla UEFA tutte e tre rischiano qualcosa, non credo però sarà retroattivo. Sul FFP non so quali siano i rischi, la Juventus ha fatto aumenti di capitale importanti, ho qualche difficoltà dunque a pensare ci siano ammanchi importanti”.

Juventus, gioco sotto accusa: “Confusione nel modulo”

TV PLAY | Vlahovic isolato, Juve nel caos: "Non gli arrivano palloni"
Max Allegri ©LaPresse

JUVENTUS E I RISULTATI – “Allegri lo ha anche detto, è la stessa squadra dell’anno scorso visti gli infortuni per quanto riguarda i nuovi arrivati. Anche per Chiesa sembra si stiano allungando i tempi di recupero, lo avevo incontrato qui nei musei e mi aveva parlato di un rientro circa a ottobre e pare invece ci vorrà di più. Pogba è ai box e per Di Maria i tempi saranno più brevi fortunatamente. Allegri è un fior di allenatore, lui e la società hanno fatto scelte di mercato che portassero a un risultato immediato. Lui lo ha anche detto che l’obiettivo è lo Scudetto, anche se sicuramente la gara con la Sampdoria fa riflettere. Quando vedi Vlahovic che riceve solo tre palloni alcune domande te le fai, i palloni avanti non arrivavano mai. Mi sembra ci si sia stata un po’ di confusione anche sul modulo”.

PROPRIETA’ STRANIERE – “Sono amica fraterna di Lorenzo Casini da quando abbiamo lavorato assieme nel campo dei beni culturali. Quindi massima fiducia nella sua gestione per quanto concerne la Lega e in Gabriele Gravina per la Federcalcio. Mi pare proprio lui però abbia sottolineato il numero di stranieri che giocano in Italia; quindi, dobbiamo tornare a pensare alle giovanili e agli stadi, mancano tante infrastrutture anche per i più giovani. Se vi ricordate nella finalissima con l’Argentina si parlava di Gnonto, che però è andato all’estero a crescere. Al di là delle proprietà straniere, se lo possono permettere in pochi di investire del calcio, evidentemente chi lo fa pensa sia un affare. Se voi pensate che 15 anni fa eravamo allo stesso livello e ora la Premier fattura il triplo della A che è scivolata al quarto posto…”

PROPRIETA’ STRANIERA PIU SOLIDA – “Napoli? Il Napoli in questo mercato ha fatto credo un ottimo lavoro, nelle prime due giornate ha fatto molto bene. Vlahovic il più forte della A? Forse lo sarebbe ma non gli passano il pallone (ride ndr). De Laurentiis merita i complimenti. Preferisco vedere persone e non fondi, mi sembra di poter interloquire meglio. Friedkin ha fatto bene ad affidarsi a Mourinho, la Conference sembrava una coppa minore ma alla fine guardate che entusiasmo ha generato e che vetrina ha portato. Vedremo poi l’Atalanta cosa farà, domani sarò a Istanbul e per la prima volta non ci saranno, ma ho fiducia nei Percassi. Forse la proprietà straniera che mi convince di più è quella della Fiorentina”.