TV Play | Nome caldo per l’attacco della Juve: svelato il futuro di Rabiot e Rugani

ULTIMO AGGIORNAMENTO 6:50

In diretta ai microfoni di Calciomercato.it in onda su Tv Play, Filippo Ranocchia sull’attacco della Juventus e il futuro di Rabiot e Rugani

La Juventus continua a cercare rinforzi sul mercato in queste ultime settimane di calciomercato estivo. In particolare i bianconeri cercano un nuovo innesto in attacco dopo l’addio di Alvaro Morata, tornato all’Atletico Madrid. Il nome in pole position continua a essere quello di Memphis Depay del Barcellona, sul quale il giornalista Filippo Ranocchia, intervenuto ai microfoni di Calciomercato.it in onda su TV Play svela:

Il giornalista Filippo Cornacchia a TV Play

“Il tempo inizia a stringere, secondo me la priorità della Juventus, in questo momento, è l’attaccante e il nome più caldo è sempre Depay, che sta cercando di lasciare il Barcellona a zero come successo quando era al Lione. C’è ottimismo, come c’era però ottimismo anche per Rabiot allo United che poi è saltato. Il mercato è sempre imprevedibile e la Juventus, quindi, sta valutando anche alternative”.

Proprio sull’alternativa a Depay, Marko Arnautovic svela: “Facile non è, ma parliamo comunque della Juventus e di un giocatore accostato al Manchester United, se lo United avesse insistito sarebbe stato difficile resistere per il Bologna. Arnautovic non è l’unico nome, c’è sempre da tenere d’occhio Milik, riscattato dal Marsiglia che però ha diverse punte e ha ottimi rapporti con la Juventus. Dipende tutto da Depay alla fine, se dovesse andare come si sta profilando è sicuramente lui il candidato più forte. Poi nei prossimi giorni vedremo se ci saranno sorpassi o controsorpassi. Incide Rabiot? No lui sta rallentando l’affare Paredes”.

TV Play | Cornacchia sul futuro di Rabiot e Rugani

Rabiot incastra la Juve: doppio e doloroso addio in mediana
Adrien Rabiot ©LaPresse

Il giornalista Filippo Ranocchia poi si sofferma sul futuro di Adrien Rabiot e spiega: “Non credo che a questo punto uscirà, lo United magari potrebbe riprovarci ma sta chiudendo ora per Casemiro. A questo punto è difficile che in dieci giorni Rabiot possa trovare una squadra migliore del Manchester United in dieci giorni e che riesca ad offrirgli anche di più. Per la Juventus questa era un’opportunità, ovvero venderlo a 20 milioni, calcolando anche l’ingaggio che percepisce. Sono convinto che se dovesse rimanere, ed è facile che accada, l’anno prossimo faccia il titolare. Non è l’unico che può uscire, ma era un’occasione perché per gli altri giocatori non appieno nel progetto un’offerta da 20 milioni non arriva, difficile pensare arrivi per McKennie o Zakaria. Per Arthur sarebbe forse addirittura una minusvalenza”.

Infine sul futuro di Daniele Rugani afferma: “Ha offerte ma credo che la sua volontà sarebbe quella di restare e lo capisco visto che mai come quest’anno ha chance di giocare. Perché Bonucci ha un anno in più, Bremer si è inserito bene ma è al primo anno in una squadra che fa la Champions e Gatti è un esordiente assoluto. Terzino? Dipende dalle uscite, Emerson Palmieri piace da anni, penso che ormai però andrà via dal Chelsea restando in Premier League, la Juventus ha quattro terzini e ne dovrebbe uscire uno, mentre dalla Premier per Emerson le offerte stanno arrivando”.